Sacconago, il Carroccio al contrattacco

«I veri razzisti - contro i sinaghini - sono quelli che si ricordano di loro solo in tempo di elezioni» scrivono i Giovani Padani

Riceviamo e pubblichiamo

Gentile Varesenews,

vorremmo rispondere alle accuse rivolteci in merito a Sacconago.
Premettiamo innanzitutto che ci sembrano attacchi strumentali, meglio avrebbe fatto chi ci attacca a fare proposte concrete, a tal proposito facciamo i complimenti a Mariani (consigliere comunale dell’Ulivo, ndr)che ci rispose in tempi non sospetti e con modi più pacati e più propositivi alcune settimane fa.

Inoltre non ci sembra che domenica ci sia stata questa manifestazione di odio e razzismo, anzi, c’era il nostro gazebo dove chi voleva (molti) veniva liberamente a firmare e chi non voleva non veniva ne costretto ne insultato, insomma un normale gazebo come se ne vedono tanti,a ulteriore prova di ciò, persino il parroco è venuto a parlarci dicendo che pur non condividendo tutto ci sosteneva laddove chiediamo il rispetto della legalità; certo capiamo quanto questo sia difficile da concepire da parte di chi sostiene il ministro autore dell’indulto.

Quanto agli attacchi del Polo civico, quando questo dice che la questione fondamentale è la mancanza dei vigili, questa improbabile aggregazione di liste civiche, democristiani, Mastelliani ed ex di alternativa sociale forse era poco attento, ma la nostra battaglia è iniziata proprio chiedendo il ripristino di un presidio dei vigili che era stato tolto.

Inoltre se chi ci accusa invece di fare delle supposizioni fosse venuto a parlarci direttamente, avrebbe scoperto che le nostre proposte vertono su vari fronti, non solo su quello pur importante dell’immigrazione.
Quanto all’incontro diretto con i cittadini, sono due settimane che ci presentiamo a Sacconago, e anche grazie alle loro idee abbiamo avuto spunti che sottoporremo alla giunta, troppo facile parlare sempre di decisioni concordate con i cittadini e poi non sentirli neanche; noi invece ben volentieri siamo andati proprio in mezzo alla gente e in mezzo al problema, con volontà non distruttiva e autolesionista come qualcuno si ostina a dire ma con
volontà costruttiva (e ci rendiamo conto come sia difficile da capire nel triste scenario politico italiano, dove il gioco dello scaricabarile destra-sinistra è il più in voga e dove tutti scappano dalle responsabilità).

Quanto a Sinistra Giovanile, suggerisco di fare anche campagne su altre lotte tradizionalmente loro, magari contro la scuola privata, magari proprio quella cittadina frequentata pochi anni fa dal loro responsabile sempre ben munito di scarpe di Prada (alla faccia della sinistra dura e pura).

Finalmente siamo riusciti a ottenere dei risultati se la questione Sacconago è divenuta di primaria importanza e se da parte della Giunta c’è la volontà di un incontro per parlare di proposte concrete, questo lo si deve esclusivamente ai Giovani Padani e ai cittadini di Sacconago che ci hanno sostenuto e a cui vogliamo dare voce fino in fondo. Certo sarebbe stato più comodo e meno problematico per noi fare un bel gazebo in centro contro la disastrosa e sudista finanziaria di Prodi, invece siamo andati a segnalare un problema più vicino a noi, un problema cittadino sentito e con il sostegno dei residenti, mentre gli altri, i veri razzisti nei confronti dei Sinaghini, si ricordano di loro solo quando arrivano le elezioni.
Non a caso nonostante il problema fosse sollevata già da alcune settimane gli attacchi sono arrivati solo una volta riscontrata l’attenzione della gente al problema tramite la raccolta firme di cui siamo promotori e una volta vista l’attenzione dedicata alla questione dai giornali locali.

Distinti saluti,

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 dicembre 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.