Settore gas: nasce Aemme Linea Distribuzione

Legnano, Magenta ed Abbiategrasso fondono i rami gas delle rispettive ex municipalizzate, dando vita ad una società da 230 milioni di metri cubi erogati l'anno


Lo scorso 19 dicembre i sindaci di Busto Arsizio e Gallarate, Gigi Farioli e Nicola Mucci, siglavano l’accordo per la
fusione tra Agesp e Amsc relativamente al settore gas, per
varare la società che gestirà le reti del metano, Prealpi gas. Un accordo importante e necessario, in vista della liberalizzazione dei mercati, giunto dopo qualche baruffa dell’ultimo momento. Oggi a Legnano
è il Milanese a rispondere forte e chiaro con la nascita di Aemme Linea Distribuzione srl, tramite la fusione dei settori gas di Amga SpA, ex municipalizzata della città del Carroccio, con le omonime magentina (Asm Spa) e abbiatense (Amaga SpA).

L’aggregazione societaria è stata presentata alla stampa questa mattina, alla presenza dei sindaci di Legnano, Maurizio Cozzi, e di Abbiategrasso, Alberto
Fossati (assente giustificato il collega
Luca
Del Gobbo, di Magenta), dell’assessore legnanese aille attività produttive Lorenzo
Vitali e dei vertici delle tre aziende di servizi, il direttore generale Paolo
Pagani per AMGA Legnano SpA,
il presidente Francesco
Michele per ASM Magenta e
Giovanni
Brusati
, amministratore delegato di AMAGA SpA. Quest’ultimo sarà il presidente di Aemme Linea
Distribuzione, che avrà la sua sede ad Abbiategrasso.
Il progetto di fusione rappresenta la prima tappa di un processo coordinato che vedrà, con l’inizio del nuovo anno, la costituzione di una nuova società congiunta per i servizi di igiene ambientale – che avrà sede a Magenta – e l’ingresso di ASM nella già esistente Aemme Linea Energia SpA, che si occupa della vendita del gas – distinta dalla gestione delle reti, come previstod alle normative.

Il capitale totale della nuova società ufficializzata oggi è di 10 milioni di euro, partecipati all’83,38% dal gruppo AMGA Legnano, all’8,99% da Amaga Abbiategrasso e per il restante 7,63% da ASM Magenta; per il 2007 si attende un fatturato intorno agli 11,5 milioni di euro; 59 i dipedenti diretti, inclusi quelli del settore acqua, mantenuto nella medesima struttura in un’ottica di sinergia e che saranno gestiti fra i soci con opportuni contratti di servizio. Anche dal punto di vista operativo del settore gas Aemme Linea Distribuzione srl "garantirà alle singole società patrimoniali da cui nasce il presidio del territorio di riferimento e la proprietà dei rispettivi impianti di distribuzione", mirando ad attuare sinergie operative ed organizzative e a raggiungere obiettivi strategici in campo industriale e finanziario. In altre parole, ferme restando le ex municipalizzate in sé, si avvia un processo di integrazione funzionale che guarda lontano.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 dicembre 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.