«Siamo subito intervenuti nella Valle della Fornace»

Luigi Federiconi, assessore all'ambiente, interviene sul caso della fogna a cielo aperto sollevata dal consigliere Nicoletti: «Problema risolto in tre giorni»

«Il 21 novembre alle tre del pomeriggio siamo stati avvertiti del danno, un’ora dopo eravamo già sul posto e nel giro di tre giorni abbiamo risolto il problema». Luigi Federiconi, assessore all’ambiente, riferisce la propria versione dei fatti relativamente all’inquinamento del torrente Rugia Nuova, nella Valle della Fornace.

 

La vicenda era stata sollevata in Consiglio comunale dal consigliere di Movimento Libero Alessio Nicoletti. Varesenews si era quindi recata sul posto, intervistando Ferruccio Corbani, il custode della villa nel cui prato antistante scorre il fiume. Il racconto del signor Corbani narra di quattro cani deceduti e più di tre settimane di tempo per risolvere il problema, dopo diversi sopralluoghi dell’Ufficio fognature e della Polizia locale.
Federiconi afferma invece di aver saputo del problema solo il 21 novembre, e di aver agito immediatamente. «Ho anche contattato l’Arpa per procedere con i rilievi chimici e batteriologici, dato che le acque della Rugia Nuova sfociano nel Lago di Varese. Abbiamo individuato il danno – prosegue Federiconi – purtroppo si è rotto il collettore e il reticolo fognario, tramite il fiume, ha scaricato tutto a valle: acque nere, acque di risulta, acque meteoriche».

 

La situazione non è certo delle migliori, soprattutto in considerazione del fatto che tutti gli scarichi finiranno nel lago. Federiconi, tuttavia, assicura che le condizioni del torrente sono costantemente monitorate: «Il 19 dicembre prossimo avremo una riunione con l’Ufficio fognature, la Provincia, l’Asl e l’Arpa. Parteciperanno anche il sindaco e l’assessore ai lavori pubblici, valuteremo lo stato delle cose e ci muoveremo di conseguenza».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 dicembre 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.