Torna in scena il grande gospel

Dal 19 al 22 dicembre al teatro Condominio Vittorio Gassman la seconda edizione del Gallarate Gospel Nights Festival

A Gallarate torna il grande gospel. Dal 19 al 22 dicembre si svolgerà al teatro Condominio Vittorio Gassman la seconda edizione del Gallarate Gospel Nights Festival promosso dalla Fondazione Culturale "1860 Gallarate Città" onlus. Saranno presenti gruppi e cantanti gospel di rilevanza internazionale. Il costo del biglietto d’ingresso è, per ogni spettacolo, di 15 euro gli interi e 10 i ridotti. Gli spettacoli inizieranno alle 21. 

Il 19 dicembre si esibiranno I “The Golden Gospel Singer”, uno fra i gruppi gospel più conosciuti e amati in Europa. La formazione, creata e diretta dal genio di Bob Singleton, è composta da sette elementi di cui tre strumentisti. Nei primi anni ’90 la maggior parte dei concerti dei Golden Gospel Singers hanno avuto luogo in chiese. "Pure", purezza, è il titolo del loro ultimo album che dimostra l’alto livello artistico che il gruppo ha raggiunto e che rappresenta la nuova svolta artistica da loro intrapresa: insieme ad originali arrangiamenti del repertorio gospel e spiritual, la loro musica si avvicina alle più moderne tendenze hip-hop e rap, ampliando ed arricchendo enormemente il repertorio tradizionale. 

Il 20 dicembre sarà la volta di “Oscar Williams&Perfect Praise”, impegnato in varie tournée negli Stati Uniti, in Germania, Italia, Svizzera, Austria, Francia e in Jamaica. Oscar Williams Jr. è un musicista completo e di straordinaria vitalità scenica, unisce una seria e ricca preparazione come pianista classico, arrangiatore, cantante, direttore, insegnante. spazia anche in altri generi musicali, come l’opera e il musical: Oscar è anche un grande e ispirato compositore e annovera nel suo curriculum molti lavori discografici. Ha lavorato tra gli altri con i cori come The Gospel Symphonic ChoirNational, Detroit Gospel Singers. 

Il 21 dicembre ecco i “Jessy Dixon & The Chicago gospel singers”: le canzoni del reverendo Jessy Dixon "The King of Gospel Music" come ad esempio We Give You Praise sono eseguite in tutto il mondo. Durante la sua carriera, Jessy Dixon ha selezionato un numeroso gruppo di giovani artisti di talento ed ha promosso, con loro, l’idea di riportare in giro per il mondo il grande musical degli anni ’70 Black Nativity. Nel corso degli anni è stato premiato sette volte con Grammy Award per la musica. Dopo la separazione da Art Garfunkel, il cantautore americano Paul Simon chiese a Jessy Dixon di diventare il suo partner artistico. Insieme registrarono gli album Live Rhymin e Still Crazy e, con il coro "Jessy Dixon Singers”, si esibirono in tutto il mondo partecipando anche a numerosi show televisivi. L’incontro tra i due portò nuove melodie pop nella musica gospel e, viceversa, influenze gospel nella musica pop. 

Chiude il 22 dicembre The Johnny Thompson Singers: il reverendo Johnny Alexander Thompson è uno dei migliori e più completi artisti del genere gospel. Possiede una voce straordinaria, che ricorda le prime preghiere gospel anche grazie al suo inconfondibile timbro nero. Johnny Thompson ha suonato, cantato e registrato con molti cori, gruppi e solisti. Il reverendo Thompson compone tuttora innumerevoli repertori gospel per molti altri artisti oltre che per i cantanti della sua formazione. Ha scritto, inoltre, nove opere. Nel 1965 ha fondato il gruppo “The Johnny Thompson Singers” e da quel momento ha iniziato a viaggiare per il mondo come ambasciatore della buona novella, il gospel per l’appunto. Nel 1971 ha avuto luogo il loro primo concerto in Europa, da allora hanno realizzato più di 60 tournée in oltre 50 paesi in tutto il mondo. Il video che uscì nel 1980 fu il primo video realizzato da un gruppo gospel che venne venduto in tutto il mondo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 dicembre 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.