“Torricelli è un assessore capace e un esempio per i giovani”

La maggioranza compatta difende l'assessore alla Pubblica Istruzione, del quale l'opposizione ha chiesto nuovamente le dimissioni

Ennesimo consiglio comunale infuocato a Samarate. Lo scorso lunedì 18 dicembre la minoranza (presenti in aula solo i consiglieri della Lega Nord e il consigliere Carlo Aspesi, assenti i rappresentanti di Forza Italia) ha chiesto nuovamente le dimissioni dell’assessore alla Pubblica Istruzione Bruno Torricelli. La maggioranza compatta, sindaco, assessori e consiglieri comunali, le rigetta e risponde con la nota che riceviamo e pubblichiamo interamente di seguito 

Il sindaco e gli assessori, i consiglieri comunali di maggioranza e i segretari dei partiti e movimenti che la sostengono, all’unanimità respingono la provocatoria richiesta di dimissioni dell’assessore all’istruzione Torricelli. 

Un assessore quanto mai competente e capace che, già in questo anno e mezzo di giunta di centro sinistra, ha contribuito a risolvere problemi tecnici ed amministrativi molto rilevanti, generati da carenze strutturali dell’amministrazione piuttosto che da progetti sbagliati o carenti della giunta precedente: polo scolastico, centro cottura, trasporto scolastico, servizio mensa, etc.  

Il suo spessore culturale ed onestà intellettuale, come già nella precedente esperienza politica nella seconda metà degli anni ’70,  da sempre fanno sì che sia l’interlocutore politico più adeguato per una realtà complessa come il mondo della scuola e dell’educazione a Samarate, in grado di dare risposte amministrative, rispettandone al contempo l’autonomia, la libertà e il pluralismo culturale. 

Dopo gli attacchi strumentali dell’opposizione infatti, ha ricevuto solo attestati di stima e solidarietà da decine di operatori ed insegnati della scuola, da funzionari comunali e da cittadini comuni che ogni giorno riconoscono il suo impegno e la sua dedizione. 

Torricelli inoltre per tutti i protagonisti della vita culturale e politica samaratese rappresenta un pezzo di storia importante. Dagli anni ’70, militante della sinistra cattolica, è stato fautore a livello locale del dialogo tra credenti e non credenti, attraverso un impegno disinteressato nel sindacato, nell’azione amministrativa, nella vita culturale e all’insegna del più autentico spirito di servizio verso il prossimo, degli ideali di tolleranza, dialogo e convivenza pacifica tra i popoli e le fedi. 

Ma soprattutto, Torricelli sarà parte del nostro futuro sia come amministratore responsabile dell’assessorato all’Istruzione fino alla scadenza naturale del mandato, sia come protagonista del centro sinistra samaratese e provinciale.

Il suo rigore morale, spirito critico ed indipendenza di giudizio, saranno fondamentali per rafforzare i processi unitari in atto nei partiti della maggioranza di Samarate. Con la sua curiosità e ricerca intellettuale siamo sicuri che continuerà ad essere un interlocutore per i più esperti ed un esempio per i più giovani. 

Il sindaco Vittorio Solanti, gli assessori Paolo Bossi, Antonella Cioffi, Marisa Mazzucchelli, Rino Rigato, Michele Antonio Carlucci, Emilio Paccioretti, i consiglieri comunali di maggioranza Gianluca Resmini, Sergio Broglia, Lorenzo Canziani, Stefano Puricelli, Antonio Callegher, Pietro Paolo Galoppi, Ermenegildo Introini, Giuseppe Primerano, Cesare Stefanazzi, Carlo Santino Puricelli, Iolanda Ratti, Enrico Puricelli, i segretari politici Giuseppe Fabbris (Ds), Tiziano Zocchi (Margherita), Rolando Fariselli, Marco Rossini, Roberto Venturelli (Sinistra per Samarate) e Giulio Bertolli (Indipendenti per Samarate)

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 dicembre 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.