Traffico di droga, pelli e statuette d’avorio: due in manette

Gli uomini della Dogana e della Guardia di Finanza hanno arrestato due sengalesi, sorpresi all'interno dello scalo con la merce illegalmente trasportata in aereo

I funzionari della sezione viaggiatori della Dogana di Malpensa, in collaborazione con i militari della Guardia di Finanza, hanno ottenuto nuovi importanti risultati nella lotta al traffico di droga e nella lotta al traffico di prodotti di animali di specie protette. 

In manette è finito un cittadino di origine senegalese, proveniente dal Senegal e diretto in Spagna, che nascondeva tra gli abiti 15 involucri di pelle di forma ovoidale, ripieni 3,450 kg di cocaina. Un altro senegalese è stato arrestato dopo che nel suo bagaglio sono stati rinvenute, occultate in coperte e spugne sigillate con un nastro, 3 pelli maculate, una pelle di pitone e 14 statuette di avorio, tutte appartenenti a specie protette e rientranti nella Convenzione di Washington sul commercio internazionale delle specie di fauna e flora minacciate di estinzione (Cites).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 dicembre 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.