Turisti americani derubati, si aggrava la posizione dei rapinatori

Il Gip ha emanato un provvedimento di custodia cautelare per rapina e utilizzo indebito di carte di credito

Si aggrava la situazione dei due giovani denunciati in seguito alla rapina ai danni di tre turisti americani, la notte tra il 14 e il 15 novembre scorsi.
Rintracciati in seguito alle indagini della Squadra Mobile di Varese, i due erano stati denunciati a piede libero. Il più grande, un 26enne di Grantola, era stato poi arrestato con l’accusa di detenzione di droga a fini di spaccio, in quanto in seguito alla perquisizione condotta nella sua abitazione gli agenti avevano trovato alcune dosi di cocaina e marijuana.
Questa mattina (lunedì), su richiesta del Pm Tiziano Masini, il Gip ha deciso di emanare nei suoi confronti un’altra ordinanza di custodia cautelare, questa volta per rapina e utilizzo indebito di carte di credito. Lo stesso provvedimento è stato assunto anche nei confronti dell’altro rapinatore, un 21enne di Lavena Ponte Tresa, che è stato quindi pure lui condotto nel carcere dei Miogni.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 dicembre 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.