Vanzina: «I film di Natale non fanno male a nessuno»

Nelle sale da venerdì "Olè" la nuova pellicola con l'inedito duo Boldi-Salemme. Il regista risponde alle polemiche: «Macchè bullismo, è solo una commedia»

Che male c’è a fare un fiml che fa ridere, che diverte? Se lo domanda Carlo Vanzina che ha scritto e diretto il nuovo cinepanettone di Natale “Olè” con Massimo Boldi, Vincenzo Salemme, Enzo Salvi, Francesca Lodo e l’americana Daryl Hannah.

Galleria fotografica

"Olè" con Massimo Boldi 4 di 17

Il film ha infatti scatenato alcune polemiche, in quanto quattro parlamentari dell’Unione hanno chiesto che la Rai non pormuova la pellicola perché dà una cattiva immagine della scuola e incita al bullismo. «Niente di più falso – ha risposto Vanzina -. Non so da dove nascano queste affermazioni, i parlamentari in questione non hanno nemmeno visto il film. E poi si tratta di una commedia e come tale deve essere presa. Olè è un omaggio ai film comici americani degli Anni 50 e 60, quelli, tanto per intenderci, di Jerry Lewis e Dean Martin. Insomma, per riprendere il filo dei film natalizi, ci siamo orientati facendo l’occhiolino ad un cinema veramente familiare che possa piacere a grandi e piccini».

Venendo al cast, spiccano le bellezze; nostrane, come la conosciuta Francesca Lodo, e d’Oltreoceano come la sirena di Manhattan, Daryl Hannah, la cattivissima con un occhio solo di Kill Bill, l’androide di Blade Runner, che si è prestata in questa nuova commedia natalizia nata da una costola dei cinepanettoni natalizi creati dalla Filmauro di Aurelio de Laurentiis. Una “costola” perchè Olè è prodotto da Medusa che, è il caso di dirlo, ha approfittato del divorzio tra Boldi e De Sica per creare un doppione del classico “Natale a …”

Infatti Olè esce nelle sale proprio venerdì 15 dicembre, in contemporanea con il classicone Natale a New York della Filmauro, con Christian De Sica e Claudio Bisio, e diretto da un altro esperto del genere, Neri Parenti. I due film si contenderanno gli incassi di Natale che hanno sempre visto vincitrice la coppia Boldi-De Sica. Ma dovranno anche stare attenti anche a Commediasexi di Alessandro D’Alatri con un inedito Paolo Bonolis nei panni di un ambiguo politico (anche questo film in uscita venerdì 15). Una vera guerra tra commedie italiane?

«Nessuna guerra – ha spiegato in conferenza stampa a Milano Carlo Vanzina -. Spero che tutti e tre i film vadano bene nelle sale. I critici hanno sempre sparato contro i fiml di Natale, ma non fanno male a nessuno e si sa che la gente vuole ridere durante le feste». «Con Christian si va d’accordo, non per niente nel film viene anche nominato in una battuta – semplifica un tranquillo Massimo Boldi».
Olè racconta la storia di una gita scolastica in Spagna guidata da due professori che sono come cane e gatto: Boldi e Salemme, il primo molto timido e stralunato, il secondo furbo e scaltro con le donne. Ed è proprio la bella professoressa americana, interpretata da Daryl Hannah, che fa scattare tra i due una simpatica competizione che culminerà nei buoni sentimenti, tra avventure e incomprensioni.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 dicembre 2006
Leggi i commenti

Galleria fotografica

"Olè" con Massimo Boldi 4 di 17

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.