Varese e la Russia: un incontro lungo un anno

Comincia lunedì 18 dicembre con una tavola rotonda alle ville Ponti l'edizione 2006-2007 del Varese International Meetings, che avrà eventi sparsi nel corso di tutto l'anno

Un approccio decisamente innovativo e interessante per aiutare le 63mila imprese del Sistema Varese a cogliere le occasioni che può offrire loro un mercato che offre prospettive di rilievo quale quello russo.«Varando la nuova edizione del Varese International Meetings, questa volta tutta dedicata alla Russia

Così dopo il successo dell’edizione 2005 imperniata sull’India, quando furono avviate significative relazioni commerciali, la nuova versione del "Varese International Meetings" da appuntamento singolo, pur molto qualificato, s’allunga nell’arco dei dodici mesi. Ecco allora un programma che prevede una sequela di iniziative, tutti svolte in collaborazione con l’Osservatorio provinciale sull’internazionalizzazione e le Associazioni di categoria di un Sistema Varese il cui fatturato complessivo ha ormai superato i 20 miliardi di euro. Di questi, ben 7 miliardi e 700 milioni sono frutto delle esportazioni.

Il primo appuntamento del ciclo è stato fissato per lunedì 18 dicembre: per quel giorno (Centro Congressi "Ville Ponti" di Varese, ore 9.30) è prevista una tavola rotonda con esperti economici ed esponenti del mondo delle professioni dei due Paesi così da delineare un corretto posizionamento del Sistema Varese sul mercato russo. In particolare, dopo l’intervento di Tamara Stefanova, rappresentante del Consolato Generale della Russia a Milano, s’entrerà nel merito delle scelte finanziarie quali strumenti per la competitività delle imprese interessate all’internazionalizzazione con Roberto Colombo di Banca Intesa e con un rappresentante di Vneshtorgbank, la Banca Russa per il Commercio Estero. Il meeting proseguirà con una relazione sul sistema legale che innerva il mercato russo a cura di Yuri Bocharnikov, della sede di Mosca dello Studio Legale De Berti Jacchia Franchini Forlani mentre Sergio Rossi, direttore "D&E" Mosca, traccerà un profilo del mercato russo alla luce delle opportunità che offre alle Pmi italiane.

Nel pomeriggio, poi, gli stessi relatori saranno a disposizione delle imprese per incontri individuali.

Il programma del "Varese International Meetings 2006/07" continuerà a febbraio quando, contemporaneamente alla Bit 2007, durante un convegno si parlerà di turismo congressuale e d’affari. Seguiranno a primavera incontri d’affari tra buyer russi e aziende varesine presso il Centro Espositivo Polifunzionale "Malpensafiere" di Busto Arsizio: qui è prevista anche un’esposizione dei prodotti di maggior interesse.

Negli stessi giorni della primavera 2007 è in calendario a Varese un convegno di rilievo nazionale in cui si discuterà di sinergie tra le due economie con riferimento particolare alle Pmi. E’ prevista quindi una serie di seminari tecnici, ciascuno dedicato a un settore specifico.

Questa edizione del "Varese International Meetings" si chiuderà nella seconda parte dell’anno prossimo con una missione commerciale in Russia, focalizzata su settori d’interesse per il Sistema Varese emersi durante gli incontri realizzati nel corso dell’anno.

Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi all’Ufficio Internazionalizzazione della Camera di Commercio (Gianluigi Balladore tel. 0332/295.386; e-mail: balladore@va.camcom.it). 

– sottolinea Angelo Belloli (nella foto, con l’ambasciatore indiano nello scorso International meeting), presidente della Camera di Commercio –, abbiamo delineato un percorso che per un anno intero ci porterà a diretto contatto con un’economia che ha visto nel 2005 un tasso di crescita del 6,4%, pari a 750 miliardi di dollari. Ancor più significativo è l’incremento del 10,5% del volume degli investimenti fissi. Insomma, s’è ritenuto strategico supportare le nostre imprese nel consolidare rapporti d’affari che potrebbero risultare preziosi per la crescita di un Sistema Varese che già vanta l’exploit di un tasso d’esportazione dei suoi prodotti pari a ben il 35%».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 dicembre 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.