Whirlpool al lavoro, Scafati nel mirino

Santo Stefano in palestra per De Pol e compagni. Magnano: "Dovremo essere molto intelligenti"

Un giorno di pausa, quello di Natale, ma allenamenti serrati sia alla vigilia sia a Santo Stefano. È ripresa a tutta velocità l’attività in palestra della Whirlpool dopo la breve vacanza concessa ai giocatori biancorossi in seguito alla vittoria su Livorno.

A dirigere le danze un Ruben Magnano (foto www.simoneraso.com) più in forma che mai: solito rigore, solito lavoro massacrante (due le sedute di ieri), ma anche i complimenti ai ragazzi a fine allenamento. «È bene riattaccare subito la spina» spiega el cordobés, sorridendo sotto i baffi «Però la squadra si è presentata già in forma, sono contento di come stiamo lavorando. Non è facile essere subito pronti per due allenamenti duri in un giorno».
Una preparazione necessaria per affrontare la trasferta di Scafati con in mano tutte le carte per puntare alla vittoria. «Loro stanno cambiando pelle – dice il coach in riferimento al cambio di allenatore della formazione campana – e credo che per il momento si appoggeranno a quei giocatori che sono stati leader fino ad ora: Apodaca, Martinez, Lauwers. Poi faranno molto affidamento sul pubblico e sulla carica che può dare ogni cambio di tecnico: per uscire con i due punti dovremo affrontare il match con molta intelligenza».

La Whirlpool è a ranghi quasi completi: unico assente Cecco Gergati, alle prese con un po’ di influenza che non dovrebbe fargli saltare la trasferta a Scafati. Al suo posto è stato chiamato ad allenarsi Andrea Marusic, il giovane (classe ’89) prospetto prelevato dalla Robur et Fides che per il momento sta giocando in serie C a Legnano. Per lui, proprio nell’ultima giornata, è arrivato il record di punti segnati: contro Arzignano ne ha messi a segno 20, in 19′.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 dicembre 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.