Yamamay vola, è sola in classifica

La squadra di coach Parisi si impone 3-1 sul campo della Zoppas Industries Conegliano. Bene Loikkanen e Viganò

E’ prima da sola la Yamamay Busto Arsizio: complici i passi falsi di Sassuolo e Volta Mantovana e la notevole prova di carattere della squadra di Parisi sul difficile campo di Conegliano, la squadra biancorossa è l’unica a punteggio pieno dopo le prime tre gare.

Davvero incredibile l’andamento dei set della partita, con Busto Arsizio che, sotto di un set, nei parziali successivi, tutti vinti ai vantaggi, ha dilapidato gap enormi (+8 nel secondo, +6 nel terzo), rischiando seriamente di lasciare punti in terra veneta. Nel terzo set Viganò e compagne hanno dovuto annullare addirittura 4 set ball, recuperando un 24-20 che sembrava già consegnare almeno un punto alla Zoppas. Da sottolineare la prova di gruppo della squadra di Parisi, che nei tanti momenti di difficiltà della gara ha saputo reagire e vincere.

La Yamamay parte fortissimo con Fokkens ispirata che manda a segno tutte le proprie attaccanti (1-5), ma la Zoppas reagisce e grazie alle ottime giocate di Costagrande riesce a trovare il pareggio e a passare per prima al tempo tecnico (8-7); Loikkanen e Viganò fanno bene, mentre per Conegliano è Marcon ad attaccare con precisione con la solita Costagrande. La ricezione bustocca pecca un pochino e Conegliano passa a +2 (16-14). Yamamay soffre ma trova il pari sul 19 grazie al muro di Loikkanen, mentre la domenicana Done tiene fede alle attese e realizza punti pesanti per le padrone di casa; Benini pareggia ancora (21-21), ma un errore bustocco e un muro della Zoppas fanno 23-21. Le locali sono sospinte dal pubblico della piccola palestra e chiudono con freddezza 25-22 (Costagrande in lungolinea).
Secondo set dall’andamento rocambolesco: soffre la squadra di Parisi perchè Conegliano è davvero in grande spolvero; ci vogliono i colpi di Luciani e tre invenzioni consecutive di Viganò per ribaltare il punteggio (6-8); Fokkens mura e Done commette fallo di 2a linea, costringendo Martinez a chiamare tempo (6-10). Benini, Viganò e ancora il muro di Loikkanen tengono alte le quotazioni di recupero delle biancorosse (9-14, 10-16 ace Viganò); la Yamamay batte forte e realizza un altro ace con Parenti (10-18), ma qualche imprecisione consente il recupero della Zoppas (10-14, time out Parisi). Per Busto Arsizio è vero e proprio black-out, con qualche problema ancora in ricezione che fa chiamare di nuovo tempo a Parisi (17-18); incredibile in finale, in cui la Yamamay si trova addirittura sotto di 3 (23-20), riesce a recuperare con un’ottima Loikkanen da seconda linea, chiamata ad annullare anche un set ball (24-23), mentre è la capitana Viganò a salvare una situazione davvero difficile e a realizzare da posto 4 i punti del pareggio (24-26).
Terzo set: avvio positivo per Yamamay, che sfrutta qualche errore di troppo delle padrone di casa (3-5, subito time-out Martinez); la Zoppas si rifà sotto ma due ace fotocopia di Loikkanen riportano a +2 le biancorosse (6-8); la finlandese colpisce anche da 2a linea e fa un altro ace, le bustocche si portano a +5 (6-11); avanti di 6 la Yamamay subisce un altro recupero delle locali, guidate da Done e Marcon nell’occasione, su un buon turno di battuta di Costagrande (11-13); ancora Busto Arsizio viene raggiunta dopo il buon vantaggio accumulato (15-15 muro Plchotova), mentre un attacco di Parenti porta le biancorosse sul 15-16. La Zoppas non ci sta proprio a perdere e con il muro fa la differenza (21-18), guadagna 4 set ball (24-20) ma non riesce ad acciuffare il set: micidiale il finale della Yamamay, che con un ottimo turno di battuta di Viganò mette in difficoltà la ricezione avversaria e chiude in attacco con una impressionante Loikkanen (24-26).
Quarto game: si gioca punto a punto, con le centrali bustocche positive a muro: Luciani e Parenti tengono a ruota la Yamamay che deve però inseguire (8-7);  Loikkanen si sente anche a muro e Benini è preziosa al servizio, realizzando l’ace del 10-11; si gioca punto a punto, ma Busto Arsizio regala tre punti consecutivi (15-15), anche se con Viganò arriva al 15-16. Si arriva 20-20 con botta e risposta Costagrande – Loikkanen, Viganò non sbaglia (22-23) e a suggello di una prestazione eccellente porta Yamamay alla vittoria (ultimo punto errore Conegliano 24-26).

Conegliano –  Busto Arsizio 1 – 3 (25-22, 24-26, 24-26, 24-26)

Zoppas Industries Conegliano: Costagrande 22, Piccoli, Marcon 9, Done 19, Zanatta, Bonan, Rossetto (L), Rizzo 8, Savietto, Serena Valentina 1, Plchotova 11. All. Martinez. Batt. vincenti: 6, errate: 8. Muri: 15.

YamamaY Busto Arsizio: Viganò 25, Erbetta n.e., Valeriano n.e., Loikkanen 29, Lanzini, Bruno n.e., Molinengo (L), Fokkens 4, Luciani 7, Benini 8, Parenti 10. All. Parisi. Batt. vincenti: 11, (Loikkanen 4) errate: 7. Muri: 10 (Parenti 4).

Arbitri: Modi – De Caroli

Spettatori: 400 (tutto esaurito)

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 dicembre 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.