25 aprile: in arrivo 240 mila turisti

Le mete preferite i laghi e le città d’arte. Dalla Lombardia faranno le valige 900 mila persone

Ponte del 25 aprile in Lombardia: oltre 190 mila i turisti italiani, circa il 7% degli totale dei vacanzieri che viaggiano in questo periodo, cui si aggiungono i 52 mila circa che arriveranno per il ponte del 1° maggio. Scelgono la campagna al primo posto (50,1% delle camere prenotate), i laghi (42,6%) e le città d’arte (41,7%), le terme (38,7%) e la montagna (31,4%). I tre quarti degli italiani che scelgono la Lombardia per il ponte del 25 aprile fanno almeno una tappa di un paio di giorni per visitare Milano e dintorni, circa 144 mila, per un indotto turistico di oltre 71 milioni di euro tra hotel, ristoranti, visite ai musei. 251 euro la spesa media al giorno, che per il 51,5% è destinata all’alloggio, per il 23,4% al mangiare, di cui il 3,6% per caffè e pasticcerie, il 5,2% a trasporto e parcheggi. Tra le destinazioni emergono le località del bresciano. Superiori alla media nazionale le prenotazioni nelle strutture ricettive lombarde: 40,6% di camere prenotate per i due ponti in Lombardia contro una media Italia del 37,6%. Le soluzioni preferite? Affittacamere, case e appartamenti (60,6% delle camera prenotate), rifugi alpini (55,7%), agriturismo (52,3%). E tra gli hotel si scelgono le soluzioni meno economiche: tre stelle (40,4% delle camere prenotate) e quattro stelle (39%). Rispetto all’anno scorso per il ponte le prenotazioni crescono del +16,4%. Emerge da un’elaborazione della Camera di Commercio di Milano su dati di Unioncamere-Isnart e una ricerca della Camera di commercio di Milano – CISET a proposito delle previsioni turistiche per i ponti di fine mese tra il 25 aprile ed il 1 maggio.
Le vacanze dei lombardi per i ponti. Sono quasi 815 mila i lombardi che hanno pianificato una vacanza in Italia per i ponti del 25 aprile o del 1° maggio, ma la maggior parte (625.879) sceglierà il primo mentre una minoranza andrà in vacanza per il 1° maggio (189.098). In particolare per il 25 aprile uno su cinque, il 21,5%, preferirà come meta l’Emilia Romagna ma il 16% circa resterà in Lombardia e il 15% andrà o in Liguria o nel Lazio. Per il 1° maggio invece prevale nettamente il mare in Liguria (45,2%), viene poi l’Umbria (27,8%). A questi vanno aggiunti oltre 82.000 lombardi che andranno all’estero per i due ponti: la loro meta preferita la Grecia, scelta da oltre la metà dei vacanzieri, seguita dall’Olanda e dalle altre capitali europee. Per un totale di quasi 900 mila turisti lombardi in viaggio per i due ponti.“La Lombardia – ha commentato Renato Borghi, presidente Osservatorio Turismo della Camera di Commercio di Milano – conferma le sue ottime performance come meta di turismo non solo d’affari. L’industria del tempo libero può costituire un aspetto importante della crescita di un territorio e a tal scopo bisogna muoversi sempre più in termini di competitività, di formazione delle risorse umane, di capacità organizzativa. Noi siamo per  il “made in Lombardy allargato”: fare promozione turistica significa infatti non solo promuovere le risorse naturalistiche di un’area, ma anche la sua storia, la sua cultura, le sue tradizioni gastronomiche, i suoi eventi folcloristici, culturali o dello spettacolo e le sue imprese”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.