«Assurda l’uscita di Somma dal festival del Ticino»

Ermanno Bresciani, capogruppo Ds, commenta la decisione della giunta Colombo di non partecipare più alla manifestazione

Riceviamo e pubblichiamo

L’edizione di quest’anno del Festival del Ticino, sancisce la definitiva uscita di scena del comune di Somma Lombardo da questo importante Festival.
Ho sperato che la giunta Colombo recedesse da questa decisione, ma così non è stato. E’ una decisione assurda il comune di Somma  è città turistica e dispone di una serie di strutture in grado di accogliere in contesti prestigiosi le iniziative del Festival.
Ritengo che anche la cultura debba avere un respiro sovracomunale, soprattutto per una città come Somma che
si vanta del titolo di Città turistica.
Il festival che ha il patrocinio della Provincia di Varese, del Parco del Ticino e della Regione lombardia, è un evento ormai consolidato sul territorio, aperto a esperienze artistiche nuove, utili per chi le propone ma anche per chi le vive, perchè offrono l’opportunità di allargare gli orizzonti culturali.
La Giunta Colombo ha deciso di chiudersi in un campanilismo culturale, anzichè di aprirsi al territorio.
Basta leggere il programma del Festival per rendersi conto di quale occasione si è persa.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.