Auto brucia nei boschi: all’interno, gioielli

Salve le pietre preziose, fuse le parti in metallo: l'auto avrebbe preso fuoco a causa del maldestro tentativo dei ladri di forzare la cassetta di sicurezza

Scoprono un’auto bruciata e (ri)trovano un piccolo tesoro: accade mercoledì pomeriggio a Borsano, anche se molti dettagli della vicenda non sono stati ancora chiariti. Intorno alle 15, i pompieri della caserma di Busto Arsizio sono stati chiamati per il rogo di un’automobile nei boschi adiacenti la via Buscate, praticamente al confine con il Comune di Dairago e la provincia di Milano. L’incendio sembra sia stato segnalato da un ciclista di passaggio. Le fiamme hanno distrutto l’auto, una BMW, prima che i vigili del fuoco potessero domarle; ma la faccenda si è fatta davvero "calda" quando all’interno si è scoperta una cassettina di sicurezza per valori.

Intervenuta la Polizia di Stato dal Commissariato di Busto, si sarebbe accertato che la vettura apparteneva ad un gioielliere, e che sarebbe stata rubata solo poche ore prima, pare a Gallarate. All’interno della cassetta i gioielli, per un valore considerevole, sarebbero rimasti almeno in parte intatti: le pietre preziose sono resistentissime al calore, mentre le parti in metallo hanno invece risentito dell’incendio.

Si ipotizza che a scatenare il rogo sia stato un maldestro tentativo dei ladri di scassinare la piccola cassaforte impiegando una fiamma ossidrica.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.