Azzalin: “Basta con il cemento e i cartelloni pubblicitari”

Forza Italia presenta i temi forti del suo programma amministrativo

«La nostra idea è di  dare finalmente dignità e ordine agli interventi urbanistici sia pubblici che privati in un contesto generale di abbellimento del paese». A parlare è Elia Azzalin, candidato sindaco di Forza Italia a Malnate.

(foto: Elia Azzalin)

Secondo il candidato, gli esempi di intervento si possono trovare percorrendo le principali vie comunali: «Il caso più rappresentativo – spiega Azzalin – è quello di via Matteotti che collega il municipio alla stazione. Oggi si trova in uno stato di degrado. Con piccoli interventi coordinati potrebbe assumere miglior decoro ed essere un biglietto da visita del buon gusto dell’amministrazione».

Forza Italia intende ripensare anche la gestione e 3’organizzazione del verde pubblico «sostituito in questi anni nelle principali vie comunali da una aberrante e fiorente cartellonistica pubblicitaria, che intendiamo limitare. Pensiamo alla realizzazione di isole pedonali e zone a traffico limitato per garantire una pedonalità sicura in aree maggiormente frequentate, soprattutto scuole e asili».

Un occhio di riguardo anche per la salvaguardia dei nuclei storici del centro e delle frazioni, sia facilitando l’edilizia privata di recupero, sia salvaguardando gli esercizi commerciali di vicinato. «Molto importante – continua Azzalin – sarà l’utilizzo di strumenti di defiscalizzazione ed agevolazione finalizzati al recupero edilizio ed all’attenzione all’estetica urbana da parte dei privatiRiteniamo soprattutto che la densità abitativa raggiunta da Malnate debba far propendere verso l’abbandono della cementificazione del “nuovo”, privilegiando il recupero del patrimonio esistente. Un’attenzione particolare verrà dedicata alla salvaguardia dei parchi e delle aree verdi che circondano la cittadina, anche con lo studio di iniziative di riqualificazione in chiave turistica di alcune aree, come la zona del Rio Lanza, sfruttando il collegamento con la ferrovia della Valmorea».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.