Azzalin: “Sono io il depositario del marchio di Forza Italia”

Un candidato sindaco di FI e uno della Cdl. Il centrodestra separato alle amministrative

«Sono io il depositario del marchio di Forza Italia a Malnate». Elia Azzalin, candidato per la carica di sindaco, marca il territorio, con la benedizione della segreteria provinciale azzurra. Il suo primo avversario non sta a sinistra, ma vive nella stessa Casa delle Libertà e si chiama Sandro Damiani, candidato sostenuto da Udc, Lega , An, club cittadino di Fi e una lista civica.
(Nella foto: Elia Azzalin)

Azzalin, imprenditore di 56 anni, sposato e  con tre figli, riassume in sette punti il suo programma: «Innanzitutto il territorio, ovvero garantire ai cittadini vere opportunità, qualità  e bellezza. Politiche giovanili che favoriscano una vera aggregazione. Una viabilità per una città vivibile, abbiamo una statale che taglia in due la città e in questi sette anni non è stata presa in considerazione una valida alternativa. Sicurezza e scuola, con la dislocazione in città della sede di un istituto superiore. Servizi alla famiglia e alle persone. Infine, fondamentale, una macchina comunale più leggera ed efficiente».

Secondo il candidato, è fondamentale trovare un collegamento "politico" con Varese: «Malnate è una città satellite del capoluogo  e non puo’ ignorare questa posizione. In questi anni un collegamento non c’è mai stato perché le amministrazioni erano di segno opposto. Noi riporteremo Malnate sull’asse giusto, in linea con Varese  e la Regione».

Azzalin non risparmia critiche alla giunta di centrosinistra uscente. «Ci lasciano con cinque milioni di debiti e con  un acquedotto che fa acqua da tutte le parti. Forse per i cittadini sarebbe stato meglio investire quei soldi in impianti nuovi, in modo che  non uscisse acqua marrone dai rubinetti».

___________________________

Elia Azzalin incontrerà i cittadini di Malnate sabato alle ore 11 presso il ristorante Chariot in via Kennedy 31

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.