Cade con la moto e muore in via Piave

Inutile la corsa al pronto soccorso di Circolo: l’uomo, soccorso dal 118, è deceduto

Incidente mortale in pieno centro a Varese. Un uomo di 32 anni, Alessandro Umberto Menotta, di Tradate, è deceduto oggi, 10 aprile, dopo essere caduto con la sua moto in via Piave, attorno alle 15.45.
Secondo la Polizia locale, intervenuta sul posto, l’uomo è caduto senza coinvolgere altri veicoli. L’urto è stato violentissimo e avrebbe causato la perdita del casco del giovane, che con la moto è finito contro un muro. L’uomo è stato trovato dai soccorritori del 118 in arresto cardiaco e con estesi traumi che hanno reso necessario l’intervento di un rianimatore, arrivato sul posto con l’automedica. Intubato sul posto, il giovane è stato trasportato all’ospedale di Circolo dove è spirato di lì a poco.
Resta da capire la precisa dinamica. Secondo i vigili il trentaduenne proveniva a bordo della sua  Yamaha "R6", acquistata da poco, dalla via Magenta. Dopo aver svoltato a destra in via Piave, il centauro si è posizionato sulla sinistra della corsia; per evitare il traffico, il mezzo è stato poi condotto ancora più a sinistra, in prossimità di alcune "borchie" metalliche che separano la corsia riservata ai bus con quella per il transito che porta alle stazioni. Ed è lì che è avvenuto l’incidente: la caduta, con la moto scivolata per oltre 30 metri e la testa del ragazzo che picchia prima contro lo spigolo di una vetrina e poi, senza il casco, volato per la violenza dell’impato, contro il marciapiede.
Sulla strada i vigili non rilevano segni di frenata: resta da chiarire se c’è un nesso tra le borchie metalliche e l’incidente e soprattutto se ha influito la velocità del mezzo.
Sta di fatto che l’incidente di oggi arriva dopo un weekend che ha visto diversi altri centauri feriti e tuttora ricoverati, alcuni dei quali anche in gravi condizioni.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.