Con la bicicletta per dire “no allo svincolo”

Sabato pomeriggio parte da Uboldo la biciclettata organizzata dalle associazioni ambientaliste della zona

riceviamo e pubblichiamo

Sabato 28 aprile 2007 dalla Piazza della Chiesa di Uboldo npartirà, alle ore 15.30, una biciclettata ecologica che si snoderà per le vie dei centri di Uboldo, Origgio e Saronno.

Scopo dell´iniziativa ribadire il NO al progettato svincolo Saronno Sud, che vogliono costruire sui campi tra Uboldo ed Origgio, con l´unico scopo plausibile di "valorizzare" le aree oggi agricole, agevolando i progetti lucrativi dei soliti cementificatori.

Effetto secondario sarà l´incentivazione del traffico veicolare privato e pesante, con aggravio delle ricadute negative in tema di qualità dell´aria che respiriamo.
Tutte cose che incideranno pesantemente sulla salute e sulla vita dei cittadini.

Invece di migliorare la viabilità esistente e di favorire il trasporto pubblico e la mobilità ecocompatibile, i nostri amministratori puntano ancora una volta sulla costruzione di infrastrutture dedicate al trasporto su gomma.Proprio quando anche gli studiosi dell´ONU lanciano l´allarme sulla insostenibilità dell´attuale sistema di trasporto, indicando come unica strada percorribile per frenare il degrado ambientale quella della riduzione del traffico veicolare privato e pesante basato su motori a combustione.

Qualsiasi progetto per il futuro non può, oggi, che partire dalla necessità di ridurre l´inquinamento da polveri sottili ed anidride carbonica, principali prodotti secondari della circolazione degli attuali veicoli a motore  a combustione interna.
Esattamente il contrario di ciò che stanno facendo i nostri "previdenti" amministratori.

Negli ultimi due anni in più occasioni gli abitanti della zona hanno manifestato la loro contrarietà a questo progetto.

Nonostante ciò, chi dovrebbe rappresentare i loro interessi nella "stanza dei bottoni" continua a perseguire progetti che paiono avere l´unico scopo di "valorizzare", consumandole, le risorse territoriali che sarebbe invece loro dovere preservare per le generazioni future.

Diciamo ancora una volta NO allo svincolo, ricordando ad amministratori e politici che non siamo disposti ad assistere passivamente al saccheggio dell´ambiente in cui viviamo.
Non ne abbiamo un altro di ricambio.

Comitato Cittadini Attivi NO allo svincolo
ECO90 – Associazione di Iniziativa Ambientale
Amici del Bosco di Origgio o.n.l.u.s.
WWF Groane

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.