Da Locarno a Trieste: i navigli tornano a fare sognare

Dal 22 aprile al 4 maggio il suggestivo viaggio lungo la vecchia idrovia da Locarno a Trieste, con soste anche a Verbania, Angera, Golasecca e Castelletto. E con il 25 aprile i Navigli milanesi tornano navigabili

Addentrarsi nel cuore di Milano, in quel labirinto di vie e viuzze costellate di locali e localini dai nomi e dalle storie più originali vuol dire, molto spesso, raggiungere le rive dei Navigli. E respirarne l’aria carica di ricordi e di passato, cogliere le suggestive istantanee che solo una via inaugurata da quasi mille anni riesce ad offrire e a portare con sé. Una tappa obbligata per chi è nato e vive all’ombra della Madonnina, un curioso luogo di scoperta per chi della Milano di ieri e di oggi è ancora giovane ed inesperto esploratore. Ma un’esperienza che da oggi si potrà vivere ancor più e meglio grazie al ricco programma di iniziative avviate dal Comune di Milano, fra cui il suggestivo viaggio attraverso l’antica idrovia Locarno-Milano-Venezia-Trieste, che da domenica 22 aprile sino al 4 maggio prossimo toccherà, in un percorso lungo 800 km, i territori di Piemonte, Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia.

 “Il nostro obiettivo – ha ricordato l’assessore al Marketing territoriale Massimiliano Orsatti – è di promuovere l’immagine di una città sempre più verde e vivibile ma soprattutto navigabile, e ciò con un occhio di riguardo al lungo cammino verso l’Expo 2015. La decisione di ripercorrere l’idrovia Locarno-Trieste ha ricevuto il sostegno di numerosi altri enti pubblici e privati: è l’ulteriore dimostrazione di come sia questo il cammino da intraprendere”.

Le imbarcazioni che si cimenteranno nel lungo viaggio dalla Svizzera al Friuli, tutte dotate di impianti Gpl e dunque a bassissimo impatto ambientale, faranno soste “culturali” ed “enogastronomiche” – e con possibilità, per il pubblico presente, di effettuare interessanti e piacevoli escursioni – nelle principali località attraversate.

Si partirà domenica 22 aprile alle 10.00 dal Porto Regionale di Locarno per fare poi tappa a Verbania Pallanza (ore 12.00, Piazza del Municipio) e ad Angera   (ore 18.30).

Si riprenderà quindi lunedì 23 aprile da Angera (ore 10.30), con soste nell’arco della giornata a Golasecca (ore 11.00, riva del Ticino in prossimità del ristorante “La Melissa”) e Castelletto Sopra Ticino (ore 16.00 approdo presso la località porto). Dopo aver attraversato Turbigo, Cassinetta di Lugagnano e Castelletto di Abbiategrasso, le imbarcazioni raggiungeranno il capoluogo lombardo mercoledì 25 aprile, con arrivo previsto alle 16.30 presso l’Alzaia Naviglio Grande (MM2 P.ta Genova), dove si terrà per l’occasione un concerto pubblico con alcuni gruppi musicali. Seguiranno quindi, nei giorni successivi, i passaggi attraverso Pavia, Piacenza, Mantova, Ferrara, Chioggia, Venezia, Portogruaro e Trieste.

Fra le altre iniziative proposte dal Comune di Milano per far rivivere i propri corsi d’acqua la riapertura, il 25 aprile 2007, della nuova stagione di navigazione. Con la possibilità di effettuare viaggi gratuiti sui navigli dalle 15.30 alle 18.30 (una corsa ogni ora), oltre che di prenotare escursioni (da realizzarsi entro il 30 settembre 2007) su tre diverse tratte: Linea delle Conche (da Alzaia Naviglio Grande 4 al sostegno idraulico Conchetta, passando per la darsena di Milano), Linea delle Delizie (Abbiategrasso – Castelletto di Cuggiono, punto di arrivo e partenza per le escursioni nel Parco del Ticino), Linea del Parco sud (da Alzaia Naviglio Grande 66 a Gaggiano).

 

Programma e dettagli del viaggio lungo l’idrovia Locarno-Trieste sono disponibili all’indirizzo http://www.amicideinavigli.org/ .

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.