Esplosione di fiori al Parco San Grato

Dieci anni fa fu donato dall'Ubs a Lugano Turismo. Oggi è uno splendido contenitore naturale di percorsi turistici

E’ un’esplosione di colori che lascia senza fiato quella che si propone in questi giorni ai visitatori del Parco San Grato di Carona. Sono i rododendri e le azalee ad incantare con tonalità di colori vivaci e scintillanti che si stagliano contro l’azzurro del cielo e il verde di prati e conifere.

 

In occasione del 10° anniversario della donazione del Parco San Grato da parte di UBS a Lugano Turismo è stato ristampato il prospetto in quattro lingue con una tiratura di 20.000 esemplari, ottenibile gratuitamente presso Lugano Turismo e tutti gli enti turistici del Cantone. Durante la fioritura sarà pure esposto presso gli sportelli UBS di tutto il Ticino. La piccola guida fornisce delle informazioni utili ai visitatori del parco e presenta una nuova attrazione: un labirinto, che ha potuto essere realizzato per l’occasione grazie al contributo ricevuto da UBS.

 

Il parco, adagiato fra il Monte San Salvatore e il Monte Arbostora, si estende per 62’000 metri quadrati e raccoglie la collezione di azalee, rododendri e conifere più ampia per varietà e per quantità dell’intera Regione Insubrica. Grazie ai pannelli didattici collocati lungo il sentiero botanico si possono apprendere tutti i segreti della flora presente e scoprire gli ambienti naturali più integri e tranquilli, che fondono il parco con il paesaggio boschivo circostante.

 

Oltre al sentiero botanico sono presenti altri quattro percorsi tematici: il sentiero panoramico, il sentiero relax, il sentiero della fiaba e il sentiero dell’arte. Su quest’ultimo si trovano una ventina di opere d’arte di altrettanti artisti della regione, che hanno messo a disposizione le proprie creazioni per arricchire ulteriormente l’offerta del parco. Naturalmente non poteva mancare uno spazio dedicato ai più piccoli: nel parco giochi i bambini possono divertirsi con i “dondoli a molla”, la giostra, lo scivolo, l’altalena e l’avventurosa teleferica.

 

Da San Grato si gode inoltre di una stupenda vista sul lago di Lugano e le montagne che lo circondano. Creato nel 1957 da Luigi Giussani il parco offre innumerevoli spunti di interesse naturalistico lungo i suoi sentieri che si snodano per diversi chilometri sulle pendici dell’Arbostora e permettono rilassanti passeggiate immersi nella natura.

 

Ma San Grato è l’ideale anche per un pranzo o una cena in uno dei ristoranti più suggestivi del Luganese. Dalla sua terrazza, seduti tranquillamente nel cuore del parco botanico, si gode di uno stupendo panorama. Aperto tutti i giorni tranne il martedì il ristorante San Grato offre una cucina particolarmente varia con specialità gastronomiche di stagione (per informazioni o prenotazioni tel. 091 649 70 21). Durante la fioritura, dal 11 aprile al 16 maggio 2007, ogni mercoledì pomeriggio Lugano Turismo organizza una visita guidata del parco.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.