Gli allievi dei Licei in visita a Marzabotto

Il 19 aprile la gita culturale e storica sarà organizzata in collaborazione con l’Anpi di Gallarate

Organizzata in collaborazione con l’A.N.P.I. di Gallarate si svolgerà il 19 aprile – nel contesto delle iniziative di celebrazione del XXV Aprile – una visita degli studenti della classe I A del Liceo classico e della classe 4 F del Liceo scientifico di Gallarate al sacrario di Marzabotto, al Parco Storico ed alla Scuola di Pace di Monte Sole. Il viaggio e la visita sono finanziati interamente dall’A.N.P.I., come è già avvenuto per le iniziative degli scorsi anni. 

La recente sentenza del Tribunale Militare di La Spezia che ha inflitto condanne agli esecutori dell’eccidio di Marzabotto non costituisce una “anomalia” (il processo è stato celebrato 62 anni dopo il crimine), piuttosto una doverosa – seppur tardiva – azione di giustizia che trova fondamento nel debito morale che la Repubblica ha nei confronti di quelle vittime, dei loro familiari e di tutti coloro che si sono battuti con passione e sacrificio nel corso della Resistenza.

«Studiare e ricordare quegli avvenimenti e visitarne i luoghi significa far prendere coscienza ai giovani della specificità storica di quei tragici eventi – spiegano gli organizzatori -, ma – soprattutto – far cogliere le radici storiche e l’orizzonte assiologico di quel momento fondativo della nostra Costituzione Repubblicana che è stata la Resistenza al nazifascismo».  Il Parco Storico di Monte Sole, che ricopre quasi interamente l’area ove operava la Brigata Partigiana Stella Rossa e che fu coinvolta nell’eccidio del 1944, è stato istituito dalla Regione Emilia Romagna nel 1989 come area protetta per la valorizzazione del patrimonio storico ed ambientale e qui è stata istituita la Fondazione Scuola di Pace per la diffusione della cultura della pace, dei diritti umani, della solidarietà e della tolleranza specificamente rivolta ai giovani; al medesimo Parco Storico fa capo anche la gestione del Centro di Documentazione di Marzabotto costituito per concentrare in un’unica sede i vari archivi di documentazione della storia locale della Resistenza. 

La visita a Marzabotto degli studenti liceali sarà caratterizzata anche dalla partecipazione ad una lezione presso l’Aula Didattica di Monte Sole e proseguirà poi lungo il percorso storico dei sentieri che collegano Poggiolo, S. Martino, Caprara e Casaglia, ove si trova la sede della comunità della Piccola Famiglia dell’Annunziata fondata da Don Giuseppe Dossetti. «È soprattutto al Dossetti politico e Costituente che vuole riallacciarsi questa iniziativa di percorso della memoria di Monte Sole, da punti di vista molteplici: dalla storia della II guerra mondiale e del dopoguerra fino alla storia dell’Assemblea Costituente e dell’afflato etico di persone che, uscite dalla distruzione e dalla violenza di una guerra tragica, vollero agire per la ricostruzione in senso democratico del Paese. Come ricordano le parole di Dossetti – spiegano ancora gli organizzatori -, la volontà fu allora di scrivere regole condivise perché “…nel 1946 certi eventi di proporzioni immani erano ancora presenti alla coscienza esperienziale per non vincere, almeno in sensibile misura, sulle concezioni di parte e le esplicitazioni, anche quelle cruente, delle ideologie contrapposte, e per non spingere in qualche modo tutti a cercare, in fondo, al di là di ogni interesse e strategia particolare, un consenso comune, moderno ed equo”. È la storia della scrittura della Costituzione italiana repubblicana: una carta che nasce da “un crogiuolo ardente ed universale” e che “porta l’impronta di uno spirito universale”, spirito che solo l’esperienza di una guerra e dei suoi 55 milioni di morti, distruzioni materiali e spirituali senza precedenti poteva ispirare a chi l’aveva vissuta».  

In occasione delle celebrazioni del prossimo XXV Aprile una delegazione di studenti del nostro istituto parteciperà alla manifestazione cittadina in programma nella mattinata, portando il proprio contributo di riflessione sul significato di questa festa nazionale; in quel contesto l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia esprimerà il suo riconoscimento per la decennale collaborazione che i due Licei della nostra città hanno realizzato introducendo nella didattica iniziative sui temi della storia contemporanea, con particolare riguardo alle tematiche della memoria della Resistenza italiana ed europea al nazifascismo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.