ICI, le parole e i fatti

I DS contestano il primo cittadino e la sua Giunta, che hanno fatto votare un regolamento per tenere al minimo di 12 euro al detestata imposta: ma in assenza di regolamenti lo prevedeva già la Finanziaria

 

Riceviamo e pubblichiamo

Un
Consiglio Comunale esemplare in negativo quello svolto a Lonate
Pozzolo lo scorso mercoledì 28 marzo.

Fortunatamente
poche persone hanno assistito al poco esaltante spettacolo di un
Sindaco e un assessore che si vantano, come già nei giorni
precedenti sulla stampa locale, di provvedimenti di cui in realtà
non hanno merito.

Infatti
il regolamento comunale che stabilisce il minimo di 12 Euro per il
versamento dell’ICI, secondo il sig. Sindaco è stato
fortemente voluto dalla Giunta perché anche se “questa
finanziaria danneggia gli enti locali, abbiamo deciso di chiedere il
meno possibile ai cittadini … iniziando un percorso pro famiglie”.

A
specifica domanda, anche l’Assessore Gatti ha affermato che la
scelta di questo provvedimento è esclusivamente
dell’Amministrazione.

La
domanda da porsi è: se l’Amministrazione non avesse emanato
questo regolamento, o nell’attesa di questo, quale sarebbe stato il
limite minimo di versamento ICI? ESATTAMENTE 12 EURO!

Infatti
la Finanziaria Prodi ha stabilito, al comma 168, che gli Enti Locali
determinino gli importi minimi di versamento ed, in assenza di
regolamento, tale minimo è automaticamente fissato a 12 Euro.

Lo
slogan elettorale del Sindaco è stato quello di voltar pagina,
ma ora più che altro gira le carte in tavola!

Ma
il clou del Consiglio Comunale è stato quando il Sindaco ha
interrotto una prima volta il Consigliere di minoranza Vaccaro, per
aver frainteso completamente le sue parole, impedendogli poi di fatto
di proseguire il suo intervento con i continui commenti denigratori a
voce alta.

L’atteggiamento
ostile ha infine costretto Vaccaro ad abbandonare l’aula senza
poter esporre le sue osservazioni al bilancio di previsione
dell’Ente.

Uno
spettacolo veramente poco edificante.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.