«Il bilancio rende più eque Ici e addizionale Irpef»

La maggioranza ritocca le imposte ma aumenta anche detrazioni per prima casa, risparmio energetico, anziani e famiglie con disabili

«Crescono leggermente addizionale Irpef, Tarsu e Ici, ma per i castiglionesi nessuna stangata, anzi un positivo riequilibrio della ripartizione delle entrate che sposta il peso della pressione fiscale dal patrimonio a ciò che effettivamente produce reddito». Questo, nelle parole del consigliere delegato Emanuele Malnati, il senso dei provvedimenti che l’amministrazione comunale di Castiglione Olona ha inserito nel bilancio di previsione 2007 approvato l’altra sera dal Consiglio comunale.

«La nostra volontà è stata quella di mantenere il livello attuale dei servizi offerti alla cittadinanza – ha spiegato Malnati in qualità di capogruppo di Vivi Castiglione – in questi anni abbiamo avviato un percorso di regolarizzazione delle posizioni dei contribuenti per costruire una banca dati precisa ed aggiornata che ci possa permettere di far pagare a tutti quanto dovuto. Con le azioni di quest’anno intendiamo invece trasformare in modo equilibrato la ripartizione delle entrate, tenendo in considerazione le situazioni famigliari più difficili o meno fortunate. Abbiamo quindi studiato una serie di soluzioni atte a garantire e supportare tali situazioni».

Vanno in questa direzione gli interventi sull’addizionale Irpef, il cui aumento non peserà sulle famiglie più disagiate, grazie all’esenzione per i redditi imponibili lordi annui fino a 10.000 euro. Per i redditi superiori l’aumento non sarà pesante: «Per un reddito lordo di circa 16/17000 euro (che corrisponde ad un reddito netto di circa 1000 euro al mese) l’aumento introdotto è pari a circa 2 euro al mese – spiega Malnati – Anche per quanto riguarda l’Ici abbiamo ritoccato in modo lieve le aliquote che tendono a produrre reddito,  avvantaggiando invece le famiglie: per tutti è stata aumentata la detrazione per l’abitazione principale che passa da 103 a 130 euro e abbiamo agevolato ulteriormente determinate tipologie di famiglie ad esempio gli ultrasettantacinquenni, le famiglie con anziani, disabili e quelle con almeno quattro figli».

Infine sono previste riduzioni Ici fino a 230 euro per coloro che investono nella propria abitazione principale al fine di razionalizzare i consumi energetici.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.