Il Varese torna a casa: vietato sbagliare contro il Lumezzane

Fuori Miale e Dos Santos per squalifica, al centro della difesa è emergenza. Mangia sceglierà tra Stucchi e Luoni. In campo sabato 7 aprile alle 15 al Franco Ossola

La salvezza del Varese passa dalla sfida casalinga contro il Lumezzane: la vittoria, a questo punto del torneo e contro una diretta concorrente per evitare i playout, è indispensabile. Alla fine del campionato mancano ormai poche giornate, cinque per la precisione: cinque pallottole da sparare, sbagliare il bersaglio grosso contro i bresciani vorrebbe dire suicidarsi. I ragazzi di mister Mangia stanno decisamente meglio rispetto alle ultime partite, quando si faceva prima a contare i disponibili: gli infortunati sono quasi tutti guariti, l’allenatore può quindi scegliere. Ai box rimangono solo Pisano, Troiano e Bortolotto, mentre ben più gravi sono le assenze degli squalificati Miale e Dos Santos. In difesa ci sarà da inventare, ma le alternative non mancano: il giovane Luoni o il centrocampista  scuola atalantina Stucchi le ipotesi per affiancare il rientrante Dionisi. 

Il Lumezzane non sta meglio. La classifica piange e il cambio in panchina, con Trainini al posto di D’Astoli lo scorso 19 marzo, non ha migliorato la situazione e i bresciani, a soli 34 punti, due più del Varese, che relegano i rossoblu al dodicesimo posto, poco sopra le squadre coinvolte nella palude dei playout. Nell’incontro pre-pasquale al Franco Ossola mancheranno Botti e Ghidini squalificati, mentre tornano a disposizione l’attaccante Quintavalla, il fantasista Strada e Bruni. Trainini sembra orientato a schierare i suoi con un 4-4-2 più offensivo rispetto al modulo adottato con il vecchio allenatore. L’andata finì con un 2-1 per i padroni di casa: allora i bresciani erano in vetta insieme alla Nuorese e vinsero con i gol di Ribecchi e Morini, mentre per i biancorossi segnò Lepore, coronando l’ottimo secondo tempo del Varese. La società biancorossa intanto fa appello ai propri tifosi: «Chiediamo loro di stare particolarmente vicini alla squadra. Ottenere rapidamente la salvezza è il principale obiettivo di questo finale di stagione. Al di là di infortuni, squalifiche, decisioni arbitrali avverse e sfortuna il Varese vuole giocarsi tutte le carte per rimanere in serie C2 – si legge in una nota diffusa dal Varese -. Per farlo, oltre al contributo di ogni singolo giocatore, ha bisogno del sostegno di coloro che, ogni fine settimana, vengono allo stadio "Franco Ossola" o seguono la squadra in trasferta. Per cui sabato aspettiamo tutti allo stadio, per tifare Varese e portare finalmente a casa i tre punti».

Nel frattempo un’altra squadra invischiata nella lotta per non retrocedere cambia guida tecnica: il Cuneo ha infatti dato il benservito al samaratese Daniele Fortunato, sostituto dal suo vice Danilo Bianco. Per quanto riguarda la formazione, Mangia (che torna in panchina dopo due turni tra i cattivi) al centro della difesa dovrebbe scegliere Stucchi, fuori ruolo, ma ha già giocato in questa posizione nelle giovanili dell’Atalanta: l’alternativa è il giovane (classe ’88) e talentuoso Luoni. L’altro centrale sarà Dionisi, che rientra dalla squalifica, mentre sulle fasce Volpi è sicuro del posto, mentre Silva si gioca una maglia da titolare con il recuperato Macchi. A centrocampo scontato il trio centrale composto da La Marca, Bottone e Confeggi, con Grossi ad ispirare Egbedi e uno tra il positivo Del Sante e Franco Lepore, non al meglio, ma sulle spalle del quale sono riposte gran parte delle speranze salvezza del Varese. In campo sabato 7 aprile alle 15 allo stadio Franco Ossola di Varese, fischia (si spera bene) il signor Merchiori di Ferrara.  

Probabili formazioni

Varese (4-3-1-2): Bindi; Volpi, Dionisi, Stucchi, Macchi; La Marca, Bottone, Confeggi; Grossi; Egbedi, Del Sante

A disposizione: Sampietro, Luoni, Ferrario, Adzaip, Silva, Lepore, Fiumicelli

Allenatore: Mangia

Lumezzane (4-4-2): Brignoli; Caco, Buscaroli, Bruni, Teoldi; Franchi, Quintavalla, Strada, Pini; Quintieri, Pinamonte 

A disposizione: Zaina, Slanzi, Russo, D’Attoma, Pedruzzi, Bongiovanni, Morini

Allenatore: Trainini

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.