Il Varese torna a Masnago con un Egbedi in più

Contro il Bassano (domenica, ore 15) i biancorossi si affidano al bomber nigeriano per centrare i tre punti. Out Da Dalt e Stucchi, fra i veneti occhio a Berrettoni

Torna al “Franco Ossola” con qualche speranza in più il Varese di Devis Mangia, galvanizzato dal colpaccio di Vercelli e atteso ad una difficile conferma al cospetto del Bassano. Contro i veneti quinti in classifica, Lepore e compagni cercano il secondo successo consecutivo, che rappresenterebbe un altro importantissimo passo verso la permanenza in serie C2.

Molto interessante il test di giovedì pomeriggio contro la Berretti, utile al tecnico biancorosso per provare diverse soluzioni in vista del match di domenica (ore 15:00). Out per infortunio Andrea Stucchi, Franco Da Dalt e Claudio Miale: il centrocampista scuola Atalanta soffre di una distorsione alla caviglia, mentre il compagno di reparto ex Foggia accusa un problema al ginocchio. Le cose vanno un po’ meglio per Miale, il cui fastidio muscolare non dovrebbe impedirgli di scendere in campo insieme ai compagni, come sottolinea lo stesso Mangia: «Claudio in qualche modo ce la farà, mentre Stucchi e Da Dalt difficilmente recupereranno dai loro infortuni». Spazio quindi allo stesso undici del “Silvio Piola”, con la possibilità, per il momento piuttosto remota, di rivedere in campo dal primo minuto Franco Lepore.

Il reparto d’attacco però non sembra soffrire più di tanto l’utilizzo a intermittenza del fantasista salentino, soprattutto grazie alla ritrovata vena di Morgan Egbedi, il cui valore non si discuteva prima e non si discute ora che ha segnato due gol in due partite. Sulla stessa lunghezza d’onda il tecnico di Cernusco sul Naviglio, consapevole del ruolo di grande importanza che l’attaccante nigeriano riveste dalle parti di Masnago: «Morgan è un giocatore fondamentale per noi. Contiamo molto su di lui, ma comunque è tutta la squadra che sta bene. Dopo la vittoria di domenica sappiamo che la situazione è cambiata, anche se di poco. Ora dobbiamo essere bravi a non rilassarci troppo». A quattro turni dalla fine del campionato è difficile dire quanti punti saranno necessari per evitare i playout, con Mangia che mette da parte la matematica e preferisce vivere alla giornata: «Pensiamo a una partita alla volta, senza far calcoli. Non farò previsioni fino alla fine, noi dobbiamo solo scendere in campo per vincere, poi vedremo».

Di certo anche il Bassano arriverà a Varese con l’obiettivo dei tre punti, per riprendere la marcia interrotta sei giorni fa dalla Biellese (1-1 casalingo) e per continuare la scalata verso i playoff. I giallorossi veneti, guidati in panchina dall’esperto Ezio Glerean, hanno tre punti di vantaggio sulla sesta in classifica, ma guardano anche verso l’alto, visto che le capolista Legnano e Nuorese sono distanti solo cinque lunghezze.

Per espugnare il “Franco Ossola” Glerean si affiderà agli uomini di maggior talento della sua squadra, partendo da Emanuele Berrettoni, attaccante ex Perugia autore di ben nove reti in campionato, e Alessio Pirri, talentuoso centrocampista con una lunga militanza nelle file della Cremonese.

All’andata il Bassano superò Lepore e compagni per 2-1: a nulla valse il gol del momentaneo pareggio firmato da Ferrario, giunto a cavallo fra le reti di Rondon e Berrettoni.

Dirigerà l’incontro il signor Rosario Didato di Agrigento, coadiuvato da Antonio Rossetti di Finale Emilia e Daniele Iori di Reggio Emilia. Prima della partita saranno distribuiti i biglietti validi per la lotteria biancorossa, che permetterà ai vincitori di ritirare numerosi premi firmati Yamamay. Un’occasione in più per accorrere in massa al “Franco Ossola” e sostenere col consueto affetto i ragazzi di Devis Mangia.

Varese – Bassano Virtus (probabili formazioni)

Varese (4-3-1-2): Bindi; Macchi, Dionisi, Miale, Silva; Bottone, La Marca, Confeggi; Grossi; Egbedi, Del Sante. All.: Mangia.

Bassano V. (3-4-3): Peresson; Basso, Beccia, Minardi; Teso, Mazzoleni, Dalle Nogare, Pirri; Scarpa, Berrettoni, Rondon. All.: Glerean.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.