Il Varese va a lezione di tedesco

Biancorossi in campo a Bolzano contro il Südtirol per centrare la terza vittoria di fila. Squalificato La Marca, infortunato Macchi, rientra Eros Pisano

Non c’è due senza tre. Questo l’augurio che si potrebbe fare al Varese di Devis Mangia, impegnato domenica pomeriggio (ore 15:00) sul campo del Südtirol per il trentaduesimo turno di campionato. Dopo i successi contro Pro Vercelli e Bassano, Lepore e compagni vanno a caccia della terza vittoria consecutiva, tre punti che risulterebbero determinanti ai fini della lotta salvezza. 

Situazione intricata a Masnago, vista la squalifica di La Marca e i problemi fisici di Claudio Macchi. Il capitano biancorosso è alle prese con un infortunio al ginocchio (possibile interesse dei legamenti) che lo terrà fuori per la sfida in terra altoatesina: solo la risonanza magnetica definirà la portata del danno, ma le speranze di rivederlo in campo prima della fine del campionato sembrano assottigliarsi.

Contro il Südtirol spazio quindi ad Eros Pisano, al rientro dal primo minuto dopo tante settimane di sofferenza. Il giovane terzino affiancherà Miale, Dionisi e Silva nel reparto arretrato, mentre si prospettano alcune novità a centrocampo: Mangia sembra intenzionato a schierare Confeggi e Bottone davanti alla difesa, con Grossi, Da Dalt e Lepore alle spalle dell’unica punta Egbedi. Varese piuttosto offensivo quindi, per cercare di espugnare il “Druso” di Bolzano e tornare a casa col morale a mille in vista del derby contro il Legnano. 

Il Südtirol di Aldo Firicano, per lunghi mesi a caccia della promozione diretta in C1, sta vivendo un periodo di crisi: tre sconfitte consecutive, un punto nelle ultime quattro gare e sesto posto in classifica. Poca roba, se si pensa alle ambizioni, peraltro giustificate, che i biancorossi altoatesini nutrivano fino a poche settimane fa. Fa sensazione il dato che riguarda l’ultimo successo di Bachlechner e compagni, arrivato il 26 marzo contro la Nuorese seconda in classifica. Una vittoria da sogno, poi il buio.

In vista del match di domenica sono tre i dubbi che affollano la mente di mister Firicano: destano preoccupazione i problemi fisici riguardanti Chiurato, Calvi e Bortolotti, le cui condizioni verranno valutate più approfonditamente nel corso dell’allenamento di rifinitura. L’ex difensore di Fiorentina e Cagliari si affiderà quindi all’esperienza di Bianchini, Goisis e Carfora per uscire dalla crisi: i playoff sono ancora lì, a soli tre punti, e sarebbe un vero delitto non crederci fino in fondo.

All’andata Varese e Südtirol pareggiarono 0-0 al termine di un match senza gol né emozioni: si spera che domenica il copione sia ben diverso. 

L’arbitro designato è il signor Vincenzo Lioce di Molfetta, assistenti Giolo di Rovigo e Marchesi di Lodi. Varese per evitare i playout, Südtirol per agguantare i playoff: visti gli ultimi risultati Lepore e compagni partono favoriti, ma a tre giornate dalla fine saranno le motivazioni a fare la differenza. 

Südtirol – Varese (probabili formazioni)

Südtirol (4-4-2): Servili; Brugger, Goisis, Kiem, Bianchini; Carfora, Bacher (Calvi), Stentardo, Cia; Bachlechner, Perrone. A disp.: Pomarè, Veronese, Mayr, Benvenuto, Calvi (Bacher), Chiurato, Bortolotti. All.: Firicano.

Varese (4-2-3-1): Bindi; Pisano, Miale, Dionisi, Silva; Confeggi, Bottone; Grossi, Da Dalt, Lepore; Egbedi. A disp.: Sampietro, Luoni, Adzaip, Troiano, Stucchi, Del Sante, Ferrario. All.: Mangia.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.