“Intrighi di corte e rivolte di popolo” a Villa Bozzolo

Domenica 15 aprile, dalle 10 alle 18, il Fai organizza una giornata che permetterà ai visitatori di immergersi nell'atmosfera del settecento

Un’intera giornata immersi nelle atmosfere del Settecento, fra popolani, mercanti, dame, nobiluomini e soldati, indossando le vesti e vivendo la quotidianità dell’epoca. Questo è ciò che promette “Intrighi di corte e rivolte di popolo”, manifestazione promossa dal FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano, che avrà luogo domenica 15 aprile dalle 10 alle 18 nella splendida cornice di Villa Della Porta Bozzolo a Casalzuigno (Va). 

a Villa di proprietà del FAI, sorta come casa di campagna nel Cinquecento e trasformata nel Settecento in nobile dimora di rappresentanza, sarà lo scenario ideale per questa fedele e divertente ricostruzione storica, di cui il pubblico stesso diventerà “protagonista”.“Intrighi di corte e rivolte di popolo”, infatti, vedrà coinvolti direttamente i visitatori, i quali parteciperanno all’azione vestendo i panni dei vari personaggi della storia. Ad animare l’evento saranno gli attori della Compagnia di San Giorgio e il Drago, conosciuti in tutta Italia per la loro competenza, nonché per la meticolosità con cui realizzano le scenografie e i costumi. Gli abiti che verranno fatti indossare ai partecipanti sono  infatti vere e proprie creazioni d’epoca, curate nei minimi dettagli, dal copricapo alle calzature.

Numerose le vicende che verranno messe in scena: gli avvincenti intrighi ambientati all’interno delle sfarzose corti settecentesche, la vita quotidiana dei mercanti, con la possibilità di imparare i loro antichi mestieri, fino ad una vera e propria sommossa di popolo. Chi prenderà parte alla manifestazione potrà aggirarsi tra le sale della villa, gustando la ricchezza e l’eleganza degli affreschi e delle decorazioni dal gusto tipicamente rococò, nonché la bellezza dell’ampio giardino all’italiana.

Gli attori della Compagnia di San Giorgio e il Drago aspetteranno i visitatori per la vestizione a partire dalle 10 e fino ad esaurimento degli abiti di scena.

E per chi ama unire alla cultura dell’arte la cultura del cibo la possibilità di gustare un pranzo a temapresso il ristorante della Villa “La Locanda del Baco da Seta”.  Menù a scelta tra “I sapori del contado” e “Nobili pietanze” (solo su prenotazioni: tel. 0332-650483). La manifestazione si svolgerà anche in caso di maltempo. L’ingresso è di 6 euro per adulti, 3,50 per ragazzi dai 4 ai 12 anni e 2 euro per gli aderenti Fai e residenti.  Per informazioni è possibile rivolgersi al  FAI – Villa Della Porta Bozzolo, Casalzuigno (VA), 0332/624136 o visitare il sito www.fondoambiente.it.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.