Islam e integrazione: il 2 maggio a Novara Khaled Fuad Allam

Il docente universitario, giornalista e deputato interverrà nell’ambito del ciclo “Voci e immagini per un dialogo interculturale"

Proseguono gli incontri inseriti nel ciclo “Voci e immagini per un dialogo interculturale” promosso dall’assessorato alla cultura della Provincia di Novara e dal centro Europeo per l’incontro tra le culture.

Dopo gli interventi di Folco Quilici, che ha trattato in generale il tema del viaggio e della scoperta come metodo di approccio all’altro, e di Angelo Del Boca, che ha riflettuto intorno al caso del colonialismo italiano in Africa, è ora la volta di un tema particolarmente sentito, e sempre al centro del dibattito in Italia e nel resto dell’Europa e del mondo. Il tema è quello del rapporto con il mondo islamico, non solo dal punto di vista delle grandi questioni di carattere geopolitica, ma anche sotto il profilo delle relazioni quotidiane con la realtà dell’immigtrazione dai paesi del Maghreb e del Medio oriente.

Protagonista della serata, in programma per mercoledì 2 maggio alle 21 all’Audiotrium della Banca Popolare di Novara in via Neuroni sarà Khaled Fuad Allam che affronterà il tema “La questione dell’integrazione dell’Islam oggi in Europa”.

Khaled Fouad Allam, è nato a Tlemcen in Algeria, è residente in Italia dal 1982, dopo aver vissuto in Marocco, Algeria e Francia, cittadino italiano dal 1990. È docente di Sociologia del mondo musulmano e di Storia e istituzioni dei paesi islamici all’università di Trieste e di Islamistica all’università di Urbino. Si occupa da anni di Islam contemporaneo. Ha pubblicato nmumerosi libri e scrive per diverse testate, in particolare per il quotidiano La Repubblica.

Nel 2006 è stato eletto deputato per l’Ulivo nella circoscrizione della Regione Puglia.

La serata sarà introdotta dall’assessore alla cultura della Provincia di Novara Marina Fiore.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.