“L’accesso alla fabbrica era vietato. Si muoveranno i nostri legali”

La Sogeiva S.p.a Varese Ambiente, proprietaria della ex cartiera Mayer di Cairate, ringrazia le forze dell'ordine e prende provvedimenti per il futuro

Riceviamo e pubblichiamo

La Sogeiva S.p.a Varese Ambiente, proprietaria della ex cartiera Mayer di Cairate, alla luce di quanto avvenuto nei giorni scorsi desidera innanzitutto esprimere un sentito ringraziamento alle forze dell’ordine, all’amministrazione comunale di Cairate – in particolare al Sindaco – e a tutti coloro che hanno garantito la sicurezza all’interno e all’esterno dell’area durante lo svolgimento dell’iniziativa non autorizzata (il cosiddetto rave party) alla quale hanno partecipato oltre un migliaio di persone.

L’area, le cui strade d’accesso erano chiuse da sbarre e dove sono presenti cartelli che indicano chiaramente il divieto d’accesso alla proprietà da parte di estranei, è stata occupata per un evento dalle caratteristiche e dalla partecipazione fuori dall’ordinario.

La Società –  che ha intrapreso le opportune iniziative legali a tutela dei propri interessi – ha già avviato i primi contatti per effettuare al più presto un incontro con tutti i soggetti interessati per valutare le iniziative utili ad evitare che simili episodi possano ripetersi in futuro e individuare possibili interventi al fine di migliorare le misure di sicurezza.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.