L’acqua è un bene di tutti

L’appuntamento è per il prossimo 27 aprile alle 20.30 nella saletta civica di via De Amicis 7, presso il Municipio

A Casorate Sempione si parla di acqua pubblica. L’appuntamento è per il prossimo 27 aprile alle 20.30 nella saletta civica di via De Amicis 7, presso il Municipio. «Più di un miliardo e trecento milioni di persone oggi sulla terra non hanno accesso all’acqua potabile. La responsabilità è soprattutto del modello neoliberista che ha prodotto un’enorme disuguaglianza nella distribuzione dell’acqua, generando una sempre maggiore scarsità di quest’ultima a causa di modi di produzione distruttivi dell’ecosistema – si legge nel comunicato degli organizzatori -. E tuttavia si moltiplicano le pressioni a diversi livelli per privatizzare l’acqua e per affidarne la gestione al cosiddetto libero mercato. Proprio in Lombardia il Presidente della Regione Formigoni ha reso obbligatoria, attraverso bando di concorso, tale privatizzazione. I danni per i cittadini emergeranno in un futuro neanche troppo lontano, come è già avvenuto in altre realtà del nostro Paese. Questi processi di privatizzazione devono essere fermati. L’acqua è fonte di vita; senza di essa la vita non può essere. L’acqua costituisce quindi un bene comune irrinunciabile dell’umanità. Il diritto all’acqua è un diritto inalienabile: dunque l’acqua non può essere proprietà di nessuno, bensì bene equamente condiviso da tutti. La tua partecipazione non è una goccia nel mare».

Intervengono: Mario Agostinelli capogruppo PRC in Regione Lombardia, Luca Fusi referente del Comitato Acqua Gallarate e candidato del PRC alle elezioni provinciali, Rita Gaviraghi Assessore alla Pubblica Istruzione e alla Cultura del Comune di Casorate Sempione, coordinati da Marco Zocchi Segretario del Circolo PRC di Gallarate e candidato alle elezioni provinciali.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.