“L’equitazione è uno sport popolare”

È nata Ipperos, associazione senza fini di lucro, il cui scopo è avvicinare i giovani al mondo del cavallo

«Non posso immaginare la mia vita senza i cavalli. Sono stati i miei maestri, i miei amici, i miei compagni di lavoro e il mio divertimento. Il loro messaggio è stato così forte che ho dedicato la mia vita a cercare di capire cosa vogliono comunicarci». Questa frase è di Monty Roberts, più conosciuto come l’uomo che ascolta i cavalli, ospite dell’ultima edizione di Malpensacavalli. Oltre mille persone hanno assistito alla sua lezione, altre 40 mila hanno affollato gli stand della fiera dedicata al cavallo. Segno che sul nostro territorio l’interesse e la curiosità verso questo animale crescono in continuazione.
(foto: Mimmo Priore, presidente dell’associazione)

Di recente a Bodio Lomnago è nata "Ipperos" un’associazione culturale senza fini di lucro. L’iniziativa è di dodici genitori coinvolti in questa sana passione dai loro figli, giovani atleti che partecipano alle gare di equitazione. «Il nostro scopo – spiega il presidente Mimmo Priore – è diffondere la cultura del cavallo, avvicinare un pubblico più vasto alla conoscenza di questo magnifico animale e degli sport equestri. È un passaggio culturale importante perché il mondo dei cavalli è da sempre associato a una élite, mentre oggi puo’ essere alla portata di tutti».

L’associazione vuole essere, dunque, un punto di riferimento per chi si avvicina al mondo dell’equitazione e non sa dove andare, cosa fare e soprattutto come fare. Un messaggio rivolto ai giovani, alle nuove leve che vogliono cimentarsi in queste discipline: «Con il tempo  – continua Priore – tramite l’associazione ci piacerebbe sostenere i ragazzi che nutrono questa passione e che hanno bisogno di aiuto durante le gare. Affrontare un completo è un impegno oneroso e faticoso: le gare si svolgono in più giornate e richiedono tante energie sia fisiche che economiche. E comunque Ipperos si rivolge a tutti quelli che amano il cavallo e non solo a chi fa le gare».

Essendo senza fini di lucro, per fornire questo supporto ai ragazzi, oltre all’impegno degli associati, la neonata associazione conta su donazioni, sponsor e sulla sensibilità della gente. 
Qualche soddisfazione i soci fondatori l’hanno già avuta. I loro ragazzi hanno ottenuto risultati importanti in gare nazionali e internazionali. Fabio Gorini si è classificato secondo ai Campionati regionali di completo; Raffaele Mare ha ottenuto il quinto posto e Arianna Guida il decimo ai Campionati italiani assoluti juniores; Yasmine Priore ha ottenuto il terzo posto ai Campionati italiani pony assoluti completo. La giovane amazzone e Raffaele Mare hanno partecipato anche ai Campionati  europei classificandosi ris
pettivamente 13ma e 35mo. Terzo posto per Luca Bartolamei e Elisa Berretta ai Campionati italiani di cross. I giovani atleti sono seguiti da Elisabetta Moranzoni e Luca Gardini del centro ippico Scerée di Bodio Lomnago.

«La prima uscita pubblica dell’associazione – conclude Priore – sarà un open day in cui verranno coinvolte le scuole. Vorremmo portare i ragazzi a toccare con mano nei maneggi questo affascinante mondo».

La sede operativa di "Ipperos" è a Bodio Lomnago, quella legale in via Magatti a Varese.
Per chi volesse informazioni:
priorem@tin.it
http://ipperos.blogdpot.com

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.