La Russia arriva a Varese

Sarà dedicato a questo paese il terzo appuntamento del Varese international meeting

Sarà un’iniziativa di grande rilievo, che permetterà alle imprese – in particolare, quelle piccole e medie aziende che costituiscono il tessuto connettivo del nostro sistema economico – di entrare in contatto con un mercato che sta registrando alti tassi di crescita come quello della Russia.

Per due giorni le Pmi lombarde saranno protagoniste: grazie a una serie di relatori qualificati, ma anche a veri e propri incontri business to business tra le nostre aziende e una selezione di buyer russi, avranno infatti la possibilità di approfondire le conoscenze e di avviare rapporti commerciali.

Il terzo appuntamento del programma 2007 del VIM (Varese International Meetings), iniziativa quest’anno tutta dedicata proprio alla Russia, si terrà per due giorni nelle sale del Centro Congressi “Ville Ponti”. S’inizierà martedì 17 aprile, alle ore 14.30, con l’intervento del presidente della Camera di Commercio Angelo Belloli, del console generale della Russia a Milano Aleksander Nurizadé e del vice presidente della Camera di Commercio e Industria della Federazione Russa Ivan Gorelovskji. Subito dopo Boris Fomin, presidente del Comitato degli imprenditori del tessile e dell’industria leggera della Camera di Commercio e Industria della Federazione Russa, terrà una relazione sul tema “Struttura e attività del settore tessile nella Federazione Russa” mentre Antonella Maria, del Ministero italiano del Commercio Internazionale, analizzerà le “Politiche di sostegno alle relazioni economico-commerciali italo-russo: approfondimenti su progetti di collaborazione bilaterale nel settore tessile”. A chiudere la prima giornata saranno poi alcune case history d’impresa.

Il mattino successivo, mercoledì 18 aprile, la manifestazione riprenderà con gli incontri business to business tra le Pmi italiane e buyer russi. Non mancherà, inoltre, la presenza alle Ville Ponti di esperti di tematiche internazionale a supporto delle aziende.
«Con questa edizione del VIM – sottolinea Angelo Belloli, presidente della Camera di Commercio – abbiamo delineato un percorso che per un anno intero ci porta a diretto contatto con un’economia come quella della Russia che ha visto nel 2005 un tasso di crescita del 6,4%. Ancor più significativo è l’incremento del 10,5% del volume degli investimenti fissi. Insomma, s’è ritenuto strategico supportare le nostre imprese nel consolidare rapporti d’affari che potrebbero risultare preziosi per la crescita di un’economia varesina che già vanta l’exploit di un tasso d’esportazione dei suoi prodotti pari a ben il 35%».

L’edizione di quest’anno del VIM rientra nell’ambito dell’Accordo di Programma per lo sviluppo economico e la competitività del sistema lombardo in essere tra la Regione Lombardia e il Sistema camerale lombardo. Tutta la manifestazione, inoltre, è svolta in collaborazione con l’Osservatorio provinciale sull’internazionalizzazione e le Associazioni di categoria di un Sistema Varese il cui fatturato complessivo ha ormai superato i 20 miliardi di euro. Di questi, ben 7 miliardi e 700 milioni sono frutto delle esportazioni.

Il VIM 2007 si chiuderà nella seconda parte dell’anno con una missione commerciale in Russia, focalizzata su settori d’interesse per il Sistema Varese emersi durante gli incontri.
Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi all’Ufficio Internazionalizzazione della Camera di Commercio (Gianluigi Balladore tel. 0332/295.386; e-mail: balladore@va.camcom.it).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.