Lombardia regina del mobile

Un quarto dell’export nazionale del settore: due miliardi di euro, in crescita del +9,5% in un anno. Un design che piace in Europa, America e Asia

Trionfa il settore del mobile made-in-Lombardy. La Lombardia è infatti prima fra le regioni italiane per esportazioni nel settore: oltre 2 miliardi di euro, circa un quarto del totale nazionale dell’export del settore, in crescita del 9,5% fra quarto trimestre del 2005 e quarto trimestre del 2006, per un interscambio commerciale che in Lombardia vale oltre 2 miliardi e 600 milioni di euro. La provincia di Milano copre da sola oltre la metà delle export lombardo di mobili nel 2006 (50,3%), per un valore che supera il miliardo di euro (in crescita del 10,1% fra quarto trimestre 2005 e quarto trimestre 2006), seguita da Como con oltre 480 milioni di euro (il 23,4% dell’export lombardo del settore, in crescita del 12,5% in un anno), Brescia con oltre 220 milioni di euro (10,7% del totale, +19%) e Bergamo con circa 168 milioni di euro (8,1%, +3%). Le aree del mondo dove la Lombardia esporta di più sono l’Europa (72,6% del totale dell’export lombardo, in crescita del +10,2% tra 2005 e 2006), America settentrionale (11,9%, +4,5%) e Asia (11,6%, +10,6%). Primi mercati in cui la Lombardia esporta nel settore del mobile: Francia (quasi 280 milioni di euro al quarto trimestre del 2006, pari al 13,3% del totale dell’export regionale del settore), Stati Uniti (quasi 230 milioni di euro, l’11% del totale), Germania (oltre 194 milioni di euro, 9,4%) e Svizzera (oltre 160 milioni di euro, 7,7%). Emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati Istat 2006 e 2005.

“Il Salone del Mobile – ha dichiarato Carlo Sangalli, presidente della Camera di commercio di Milano -. è una grande occasione di visibilità internazionale per le nostre imprese del settore arredamento che coniugano capacità di fare, qualità del prodotto e creatività. Rappresentano la migliore sintesi del made in Italy”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.