Mario Minervino lascia la Caravatese

Decisione improvvisa del numero uno della società gialloverde, uno dei dirigenti più apprezzati della provincia

Dopo il recente successo organizzativo della gara internazionale femminile di Cittiglio dello scorso 1 aprile Mario Minervino ha rassegnato le proprie dimissioni da presidente della Società Ciclistica Caravatese Inda. «Considero la Società Ciclistica Caravatese una parte della mia vita sportiva – ha affermato Minervino – ma quando non esistono più i presupposti per una proficua collaborazione alcune decisioni sono inevitabili».
Il presidente gialloverde , dal 1998, ha continuato: «Nella mia decisione non c’è polemica verso i miei collaboratori, ma quando non  ci sono più certi meccanismi è giusto lasciare. Mi preme sottolineare l’impegno di tutti gli appartenenti alla società che in questi anni hanno portato il nostro team ai massimi livelli organizzativi ed ad avere un vivaio di prim’ordine oltre che una pista ciclabile spesso portata ad esempio nella nostra provincia e non solo. Lascio una società in salute che si appresta a continuare in un’attività organizzativa impegnativa che culminerà con l’allestimento del Gran Premio Inda a fine luglio. Sono sicuro che il prossimo presidente e gli attuali componenti il consiglio direttivo saranno in grado di sostituirmi degnamente».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.