Memorial Garbosi: in campo mille giovani atleti

La 28a edizione del torneo giovanile si disputerà dal 6 al 9 aprile con 32 squadre iscritte. Le finali al PalaWhirlpool la mattina di Pasquetta (foto: Sportlight)

L’ennesima Pasqua sotto canestro. Dopo il Trofeo Barilà, è tutto pronto anche per il Memorial Enrico Garbosi, giunto ormai alla ventottesima edizione. Il torneo internazionale di basket giovanile, in programma dal 6 al 9 aprile, si disputerà nelle palestre delle province di Varese, Como e Milano, prima della degna conclusione al PalaWhirlpool.

Le cifre di quest’edizione sottolineano l’importanza che il "Garbosi" ha assunto nel corso degli anni: 52 squadre (3 straniere), 32 città coinvolte, 141 partite da disputare, 40 arbitri e, soprattutto, 900 atleti che si daranno battaglia nel corso dei quattro giorni di gara. Un prestigio evidenziato ancor di più dal patrocinio di Coni, Fip (Federazione Italiana Pallacanestro), Fiba (la Federazione mondiale della palla a spicchi), e da quello di tutti gli enti locali e regionali: uno sforzo organizzativo del quale Paolo Vittori (foto), ex stella del basket nostrano e principale ideatore di questa manifestazione, può andar sicuramente fiero.

Sono cinque le diverse categorie previste per l’edizione ormai prossima al via: fra i tornei maschili troviamo l’Under 14 Bam, l’Under 13 Allievi e l’Under 12 Esordienti, mentre per le donne si sfideranno l’Under 16 e l’Under 12 Esordienti. Tante ovviamente le società della nostra provincia iscritte al Garbosi, fra le quali le varesine Whirlpool, Campus e Robur et Fides, ma è da segnalare anche la presenza di compagini prestigiose come Fortitudo Bologna e Crabs Rimini. Unica società straniera il KK Radnicki Obrenovac, squadra di Belgrado iscritta ai tre tornei maschili.

La provincia di Varese ospiterà la maggior parte dei match, con il gran finale in programma domenica 8 e lunedì 9 al PalaWhirlpool. Gli atti conclusivi dei vari tornei porteranno a Masnago oltre 3000 spettatori, fatto più unico che raro a livello di manifestazioni giovanili.

Oltre allo spettacolo sui 28 metri, non ci si può dimenticare dell’evento nell’evento: gli oltre 900 atleti saranno ospiti delle famiglie varesine e lombarde lungo l’arco della kermesse, in modo da favorire uno scambio culturale insolito per ragazzi di così giovane età. E così non solo sfide in palestra, ma anche (e soprattutto) amicizia e divertimento fra i partecipanti, all’insegna dei valori più profondi dello sport. Questo lo scopo ultimo del comitato organizzatore, che quest’anno ha visto la collaborazione del Basket Femminile Varese ’95 grazie all’aiuto di tanti volontari. Un lavoro sinergico, uno sforzo d’equipe per mantenere alto il nome di Varese, capitale del basket a livello giovanile.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.