Merletti: “L’accordo sull’energia deve concludersi presto”

Il presidente dell'Associazione artigiani ha commentato il progetto di aggregazione delle multiutilities varesine

«Il riordino delle tre municipalizzate farebbe bene a tutti e le forze politiche hanno il compito di intervenire affinché questo accordo si concluda presto». Dalle Ville Ponti di Varese Giorgio Merletti (a destra nella foto accanto a Francesco Castorina e Antonio Forni), presidente dell’Associazione degli artigiani commenta il progetto di aggregazione tra l’Amsc di Gallarate, l’Agsp di Busto Arsizio e l’Aspem di Varese. L’occasione per farlo è l’incontro organizzato questo pomeriggio dall’associazione per discutere, con gli imprenditore del settore, le novità deliberate dall’Autorità per l’energia in materia di impianti a gas. Un incontro dove, oltre alle modifiche in vigore dallo scorso primo aprile in materia di installazione, sono stati presentati gli accordi di collaborazione tra l’associazione varesina e le tre multiutilities della provincia.
«Sinergie stipulate per garantire al cittadino un servizio conveniente e di qualità – ha aggiunto Merletti -. Questi accordi permettono infatti di mettere a disposizione delle municipalizzate la professionalità delle nostre aziende, di sviluppare un servizio di consulenza a favore dei nostri artigiani e di garantire un risparmio all’utente finale». 

Per gli imprenditori presenti questo pomeriggio alle Ville Ponti l’appuntamento è servito anche per aggiornarsi sotto il profilo tecnico. «Dal primo aprile scorso è entrata in vigore una nuova disciplina che regola l’installazione degli impianti alimentati a gas – ha spiegato Antonio Forni, presidente nazionale manutentori-bruciatoristi, relatore dell’incontro insieme al capitano Francesco Castorina del Cig (Comitato Italiano Gas) -. Le novità più significative riguardano i moduli che l’operatore è tenuto per legge a consegnare al cliente al termine del lavoro. Le nuove norme hanno reso più semplice questa dichiarazione che, accanto al certificato di conformità, serve a garantire la qualità e la sicurezza dell’impianto installato».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.