Minacce al presidente del comitato per la Pardà

Una lettera anonima inviata a mauro Sabbadini e fogli ingiuriosi diffusi a Pasqua. Presentate due denunce. In una nota espressa dal comitato, si chiede al Comune di prenderne le distanze dagli anonimi

Riceviamo e pubblichiamo 

La battaglia democratica per difendere la Pardà di Cantello ha segnato due bruttissimi episodi che hanno costretto Mauro Sabbadini, Membro del Comitato e Presidente del Circolo arci di Cantello, a sporgere ben due denunce alle Forze dell’Ordine.
Il 5 aprile infatti Sabbadini ha ricevuto una lettera anonima, per posta prioritaria, a casa propria, con minacce ed insulti rivolti a tutti i componenti del Comitato, questo fatto di per sé gravissimo che ci ha indignati e spinti a sporgere denuncia non è purtroppo rimasto isolato.
Infatti il giorno di Pasqua, con disprezzo addirittura della Festività Cristiana, la stessa mano anonima ha diffuso per Cantello, inquietanti “pizzini”, foglietti battuti al computer contenenti ingiurie e volgarità riferite allo stesso Sabbadini.
Anche qui è stata immediatamente sporta denuncia.
Il Comitato si sente aggredito e, anche se tali “opere d’ingegno” sono visibilmente figlie di una mente disturbata, non sfugge la gravità di simili gesti volti evidentemente a intimidire i firmatari della petizione “salviamo la Pardà”, e a vincere con la violenza, seppur verbale, una battaglia altrimenti persa.
Il Comitato chiede quindi pubblicamente una formale e in equivoca presa di distanze dell’Amministrazione comunale da tali atti che devono potersi considerare opera di una mente disturbata e isolata.
Sempre all’Amministrazione si lancia un accorato appello ad abbassare i toni della polemica e a riportarla nell’ambito del reciproco rispetto ora che esiste la prova che, a Cantello, sono attivi elementi violenti e imprevedibili che vengono facilmente attizzati da una polemica ormai al calor bianco che il Comitato non ha mai inteso ne intende ora alimentare.
Il Comitato ha già ricevuto la solidarietà delle forze politiche di opposizione a Cantello, di Legambiente e di arci Provinciale, quest’ultima associazione ha anche annunciato iniziative concrete e molto forti a tutela di un suo dirigente e a sostegno del Comitato Salviamo la Pardà.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.