Mino Milani incontra i ragazzi delle scuole

Lo scrittore pavese di libri per i più giovani sarà ospite delle medie Bellotti venerdì 13 aprile

Domani mattina lo scrittore Mino Milani sarà in città, ospite delle scuole medie Bellotti.

Dopo una visita alla Biblioteca civica prevista per le ore 10.45, l’autore incontrerà gli alunni delle V elementari delle Bertacchi e delle medie Bellotti, in via Busona 14.

Mino Milani è uno dei più seguiti autori contemporanei per ragazzi e da anni appassiona generazioni di studenti con le sue avventure: nato nel 1928 a Pavia, dove vive e lavora, ha lavorato a lungo come giornalista presso il Gruppo Corriere della Sera e nel mitico "Corriere dei Piccoli" che ha pubblicato i suoi primi racconti per ragazzi, seguiti poi da fumetti e romanzi per i quali ha ricevuto numerosi premi letterari. Ha scritto anche saggi storici, biografie e romanzi per adulti. Attualmente collabora a giornali e a riviste.

Seguiti dai professori Tito Olivato e Pietro Baldinotti, gli alunni si sono preparati all’incontro leggendo "Un’avventura sul Po", una storia piena di pericolo e di mistero, che vede protagonisti tre ragazzini lombardi. Pur essendo ambientata negli anni Cinquanta, è attraente e attuale come una storia moderna. Sullo sfondo della narrazione, scorrono i due maggiori fiumi italiani: il Po, minaccioso e immenso, con le sue acque gialle e il Ticino, amichevole e sinuoso, con le sue acque azzurre.

Nel corso dell’incontro si parlerà anche di un altro romanzo di Milani, "In fondo al pozzo", un giallo in cui compare ancora l’elemento acqua, che è anche il tema trattato nel corso dell’anno scolastico secondo le indicazioni dell’Unesco.  

La salvaguardia dell’acqua sarà anche argomento degli articoli che la redazione composta dai ragazzi delle scuole Bellotti sta preparando per il concorso di giornalismo lanciato dal quotidiano "Il Giorno" e che vedrà lo scontro in semifinale tra due scuole di Busto, le Bellotti, appunto, e le Ezio Crespi.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.