Mondiale, sopralluogo ok. Passi avanti sull’ippodromo

La delegazione dell'Uci ha visionato Le Bettole e il percorso in compagnia degli organizzatori. "Percorso selettivo, buone le prime indicazioni"

Buone notizie dalle strade iridate di Varese, forse oltre le previsioni. Si sta infatti svolgendo in modo positivo il primo sopralluogo organizzato dall’Uci presso alcune strutture interessate dal Mondiale del 2008. In città è giunta stamane la delegazione della federazione internazionale formata dai francesi Philippe Chevallier e Philippe Colliou e dall’ex grande campione Vittorio Adorni. A far loro da interlocutori il direttore generale Gabriele Sola e il vicepresidente Renzo Oldani, alla guida di un gruppo di funzionari dell’organizzazione.

Galleria fotografica

Sopralluogo mondiale 4 di 10

L’intera mattinata è servita a visitare nei dettagli l’ippodromo de Le Bettole, il cuore pulsante del Mondiale visto che al suo interno partiranno e arriveranno tutte le gare iridate e troverà posto l’intero quartier generale. La visita è stata però anticipata da una bella notizia: dalla sede romana dell’Unire è infatti arrivato il documento che concede all’organizzazione dei mondiali la fruibilità delle Bettole nel periodo tra l’11 agosto e il 13 ottobre del 2008. Un passo avanti atteso che risolve parte dei problemi sorti nell’ultimo periodo con la direzione della "Varesina", la società che gestisce l’impianto ippico.

«L’ippodromo è stato uno dei valori aggiunti che ha favorito l’assegnazione dei mondiali a Varese – ha spiegato Chevallier a margine della visita – L’impegno preso in tal senso deve senz’altro essere confermato e valorizzato: anche per questo motivo abbiamo iniziato lì il nostro sopralluogo». Chevallier è responsabile di una nuova unità all’interno dell’Uci che si occupa dell’attività su strada di alto livello al di fuori del Pro Tour. «La creazione recente del nostro ufficio ha causato qualche ritardo da parte dell’Uci. Siamo arrivati a Varese con le indicazioni di Charlie Mottet che aveva svolto alcune visite ai tempi della vostra candidatura. Per noi è presto ora dare un giudizio complessivo ma la prima impressione è stata senz’altro positiva e il percorso mi è sembrato piuttosto selettivo». «Tra l’altro – gli ha fatto eco Colliou – operare qui in Lombardia, una terra molto legata al ciclismo, fa piacere, tanto più che ci si appoggia sull’ottima tradizione organizzativa della Tre Valli».

Nel corso della mattinata gli ispettori hanno valutato, progetti alla mano, una serie di interventi da apportare sia all’interno delle strutture, sia sul perimetro delle Bettole. Tra le altre cose è stato deciso dove posizionare esattamante la linea d’arrivo (all’inizio delle tribuna "rossa"), sono stati valutati gli spazi che saranno occupati dagli uffici dell’Uci e si è discusso di alcune problematiche quali i parcheggi per l’organizzazione e la logistica dei mezzi al seguito delle gare.
«Ci interessava capire la disponibilità dei posti auto e degli spazi per tutto quel che ruota intorno all’organizzazione - ha detto Adorni – ma mi sembra che non ci siano particolari problemi. Avercene di arrivi del genere: una struttura come l’ippodromo dà enormi possibilità».

Il pomeriggio è stato invece dedicato al sopralluogo sul tracciato principale, quello della prova in linea dei professionisti. I commissari si sono soffermati in particolare sulla rampa che collega Viale Valganna alla pista d’arrivo, un’opera costruita per il Mondiale del 1951 che sarà ripristinata in occasione dell’edizione 2008. Altre soste sono state effettuate nei punti pericolosi e in particolare all’altezza di alcuni spartitraffico che saranno rimossi prima delle gare.
La delegazione si è poi spostata alle Ville Ponti dove, secondo i programmi, si dovrebbe svolgere il congresso dell’Uci e in alcuni alberghi cittadini.

Venerdì giungerà a Varese un quarto membro della commissione Uci, lo svizzero Rocco Cattaneo. Nel corso della riunione prevista al Palace Hotel saranno trattati altri temi importanti quali viabilità, sanità e sicurezza. Dopo questa prima visita, l’Uci tornerà nella Città Giardino in autunno, con una delegazione molto più ampia, composta dai responsabili dei diversi comparti di cui è composto l’organismo internazionale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 aprile 2007
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Sopralluogo mondiale 4 di 10

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.