Muore cadendo dalla finestra mentre annaffia i fiori

E' morta così Laura Renata Zampronio, una signora di 62anni che abitava in via Misurina

Stava annaffiando i fiori di casa sua, ha perso l’equilibrio ed è morta: è finita così, in questo modo assurdo e in un tranquillo lunedì di sant’Angelo, la vita di Laura Renata Zampronio, una signora di sessantadue anni di Busto Arsizio, che è caduta dal suo appartamento al secondo piano di un palazzo di via Misurina.

L’arrivo dei soccorsi, in particolare gli uomini del 118 con ambulanza e automedica e poi dei vigili del fuoco e dei Carabinieri di Busto Arsizio, non ha potuto che prendere atto della morte della signora, e le indagini hanno subito chiarito agli inquirenti che si era trattato di un semplice incidente: nessuna volontà di suicidio, nè malattie pregresse che causassero la perdita di equilibrio della sfrotunata signora.  Semplicemente, un’imprudenza causata dal fatto che i fiori sporgevano oltre il davanzale, in una posizione scomoda, e lei per annaffiarli meglio saliva su un divanetto che le permetteva di avvicinarsi maggiormente agli oggetti della sua cura. Già la settimana scorsa pare avesse perso il controllo di un oggetto che aveva in mano, cadutogli di sotto proprio mentre annaffiava. Questa volta è andata decisamente peggio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.