“Musica nelle residenze storiche”

Edizione 2007 con 8 appuntamenti

Terza edizione per la manifestazione che si è distinta sul territorio, oltre che per la notevole affluenza di spettatori ai concerti, anche per aver aperto al pubblico le porte di alcune dimore storiche del nostro territorio, con lo svolgersi di prestigiosi momenti musicali in un contesto di indubbio fascino.
Il progetto “Musica nelle residenze storiche” in soli tre anni ha raccolto un numero veramente considerevole di presenze per il felice sodalizio che hanno sapientemente individuato gli organizzatori. L’intuizione di contestualizzare momenti di intrattenimento musicale a cura di celebri gruppi musicali ha trovato un ottimo consenso tra il pubblico di diversa estrazione.
Il programma dell’edizione 2007 allarga il suo raggio d’azione e, dal Comune di Azzate, si estende ai Comuni di Castiglione Olona e Daverio. Gli spettatori hanno così modo di apprezzare l’intrattenimento musicale all’interno di cornici esclusive, con un trascorso storico che molto spesso sfugge ai più proprio perché spesso il “palcoscenico” si apre all’interno di residenze private, prestate a serate di elevato livello musicale.
Il circolo della cultura che collabora alla realizzazione delle serate proporrà gli spettacoli più graditi negli anni precedenti e verranno poi proposti accanto agli artisti più affermati i giovani più promettenti del momento.
Le “dimore storiche” interessate dall’itinerario musicale in Azzate sono: Piazza Cairoli nel cuore della città, Villa Orsi nata nel ‘400, l’affascinante Castello, la barocca Villa Castelli, Villa Piana già proprietà del reverendo Giacomo Bossi, tappa conclusiva a Villa Mazzocchi della parrocchia.
Nuove location saranno: l’antico castello di Daverio, Villa Morotti; e il famoso Palazzo Branda a Castiglione Olona.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.