«Nessuna propaganda, facciamo quello che abbiamo sempre fatto»

Sindaco e vicesindaco rispondono alle critiche del centrosinistra di usare gli icnontri istituzionale per la campagna elettorale e sui ritardi nell’uscita dell’informatore comunale

«Facciamo quello che abbiamo sempre fatto in cinque anni, nulla di più e nulla dimeno». Con queste parole il sindaco Stefano Candiani risponde alle critiche di Luca Carignola, candidato sindaco alle prossime elezioni amministrative, il quale ha criticato il centrodestra di usare incontri istituzionali per fini politici e di effettuare lavori pubblici fermi da anni per conquistare voti. «I dossi a cui si riferiscono quelli del centrosinistra erano in programma nel Piano Urbano del Traffico – risponde il vicesindaco Gianluigi Margutti, cui è affidata la delega alla viabilità -. È questo piano che dice quello che deve essere fatto e quello che no. Non mi metto a dire se sia campagna o meno, tanto non mi crederebbero, posso solo dire che è un proseguimento di un lavoro di anni».

Anche il primo cittadino rifiuta le accuse: «In questi anni abbiamo sempre incontrato i cittadini per stabilire insieme il futuro della città e capire quale direzione prendere, non ci fermiamo certo ora, dobbiamo andare avanti».
Per quanto riguarda le accuse riguardo una corretta informazione da parte degli organi istituzionali, ovvero il giornale “Città di Tradate” è il vicesindaco, a cui è affidata anche questa delega, a rispondere: «La risposta è in distribuzione nelle case in questi giorni. Il nuovo numero del giornale dimostra come, rispetto al passato, abbiamo deciso di dedicare alle minoranze politiche un’intera pagina e non solo una colonna come in passato. Riguardo ai presunti ritardi nell’uscita, dico solo che il giornale esce quando ci sono abbastanza contenuti per riempire un numero, tutti qui, quindi, nulla di strano».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.