Nicoletti attacca Agrifoglio: «Telecamere o dimissioni»

Il leader di Movimento Libero chiede di installare la videosorveglianza sui sottopassaggi pedonali

Riceviamo e pubblichiamo

Alessio Nicoletti, leader di Movimento Libero, interviene così sull’operato dell’assessore Agrifoglio.
"Ricordiamo che deve essere ancora discussa e votata una nostra mozione di sfiducia sull’operato dell’assessore Agrifoglio, per fatti che noi riteniamo estremamente gravi.
A questo si aggiunge che durante il Consiglio Comunale dell’8 febbraio 2007, durante la discussione della mozione sulla sicurezza del comparto stazioni, fu approvato un emendamento vincolante di Movimento Libero che impegnava la Giunta ad: ”Installare entro due mesi la videosorveglianza, già finanziata, dei sottopassi.” Ad oggi nulla si è visto e restano pochi giorni alla giunta per rispettare l’impegno. Se la tempistica non fosse rispettata crediamo che le dimissioni dell’assessore siano un atto dovuto.
Atto dovuto, viste anche le sue dichiarazioni in Consiglio Comunale, dove esprimeva parere contrario all’emendamento proposto, poi approvato dal consiglio, motivandolo così: ”Si certo. Io non ce l’ho qui sotto mano (si riferisce all’emendamento), pero’, per quanto riguarda le installazioni della video sorveglianza, è assolutamente inutile perché sono già in corso le gare per il posizionamento della videosorveglianza deliberato dal Consiglio di Circoscrizione e da me riattivato.Non ho qui sottomano perché la gara non dipende dal mio Assessorato, ma mi sembra che sia proprio in dirittura di arrivo. Manca un mese.Per cui, è assolutamente inutile.”

Quindi per l’Assessore era un emendamento inutile e da bocciare. Infatti noi rispondemmo:””Visto che non ci sono problemi nel senso che hanno già espletato tutto, mettere e codificare all’interno della Mozione “entro due mesi”, si da anche più tempo, pero’, mettiamola anche per certezza di questo Consiglio che si mette un limite temporale.Quindi l’assessore conferma che è in predisposizione.Benissimo!Mettiamo il limite temporale, siamo sicuri che entro due mesi ci sarà tutto.”
Tra l’altro ricordatogli il dibattito, durante la commissione sicurezza di ieri sera, l’assessore negava di aver mai detto le cose riportate.
Resta un fatto: ancora una volta dobbiamo sollecitare con forza il rispetto di una mozione del Consiglio Comunale per vedere realizzare cose importanti per la cittadinanza. Se entro l’8 Aprile non ci saranno le telecamere l’Assessore Agrifoglio dovrebbe, per coerenza, dimettersi!”

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.