Poco decoro in via Ravasi, i professionisti degli studi protestano

Un gruppo di loro si è rivolto al nostro quotidiano per denunciare gli ammassi di sacchi e bidoni della differenziata a bordo strada

Poco decoro in quella via, parola di geometri e architetti che lì hanno lo studio. Lo fanno con una lettera alcuni di loro da via Ravasi, centralissima strada di Varese dove, spesso, gli accumuli di bidoni della raccolta differenziata fanno credere più di essere in una periferia che in centro.

«Queste foto non sono situazioni che si vengono a creare sporadicamente ma è la situazione ambientale periodica di una via di forte passaggio per chi frequenta l’università di Varese – spiegano dal Gruppo Ticino Due – crediamo inammissibile una situazione del genere visto che oltre gli universitari , questa via è occupata da numerosi studi professionali tecnici, studi di Architettura, Immobiliari, centri diagnostici ecc.». La richiesta dei professionisti, dunque, è quella di mantenere la strada in condizioni migliori evitando l’accumulo di sacchi e bidoni della differenziata. «La nostra è una vera e propria denuncia – concludono –  perchè non possiamo piu’ lavorare in condizioni igienico-sanitarie di questo livello…siamo forse nella città giardino o nella città spazzino?»

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.