Quei rintocchi che ricordano i morti di tutte le guerre

Nel 1965 venne realizzata la terza e definitiva edizione della “Maria Dolens”

Dalla fonderia Capanni di Castelnovo nei Monti è uscita nel 1965 la terza e definitiva  edizione della  “Maria Dolens”, la campana che a Rovereto il 2 novembre di ogni anno con i suoi rintocchi ricorda i caduti di tutte le guerre.
Alta  3 metri e 36 centimetri, con un diametro di  3 metri e 21 centimetri, e 22.639 chilogrammi di peso, battaglio escluso, “Maria Dolens” è la più grande campana del mondo che suona a distesa e lo fa con una sonorità perfetta.
La prima campana  fu realizzata a Trento nel 1925 e il bronzo necessario per la sua fusione venne ricavato dai cannoni donati dalle nazioni belligeranti della Prima Guerra Mondiale.

L’idea di ricordare così i caduti fu di un sacerdote di Rovereto. Nel 1939 a Verona si procedette a una seconda fusione della campana in quanto non si era contenti  del suono, ma nemmeno questa volta il risultato fu soddisfacente e quindi nel 1961 fu dato  l’incarico ai Capanni di Castelnovo che per ottenere la perfezione procedettero  senza fretta e con grande cura. Oltre al tradizionale modello in cera, venne preparato un adeguato modello in terra del peso di ben 300 quintali.
Nell’autunno del 1965 dopo essere stata  esposta in piazza san Pietro a Roma, la “Maria  Dolens” fu collocata a Rovereto dove ogni anno è ammirata da migliaia di visitatori ai quali si presenta anche come simbolo di pace e di fratellanza.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.