Rubano rame dalla linea elettrica della ferrovia, un arresto

Colti praticamente in flagrante dai carabinieri tre sospetti: due fuggono, il terzo, un 29enne, finisce in manette

Prosegue la piaga dei furti di rame, e con essa l’impegno delle forze dell’ordine per farvi fronte e "impacchettare" il reprobo di turno. A finire in manette questa volta è stato un rumeno 29enne che nella notte tra lunedì e martedì ha rubato il metallo lungo la linea ferroviaria FNM Novara-MIlano, all’altezza di Magnago, mettendo gravemente a rischio la sicurezza della circolazione.

A far capire che qualcosa non tornava è stata un’improvvisa interruzione della linea elettrica tra Busto e Novara: sono stati i tecnici stessi delle ferrovie ad avvertire i Carabinieri di Legnano. Rapidi controlli nella zona hanno portato i militari ad intercettare tre persone sospette che si aggiravano nei pressi della ferrovia e che se la sono data a gambe per i boschi non appena vista l’auto delle forze dell’ordine. Dei tre, uno solo è stato raggiunto, il 29enne, trovato con un tronchese da carpentiere e un paio di guanti; si è poi appurato che con i complici stava rubando i cavi di alimentazione dei segnali luminosi per la circolazione dei treni, circa 50 metri di fili di rame per un valore di 500 euro. Il pericolo per la circolazione ferroviaria determinato da simili furti è intuibile, e non può essere sottovalutato.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.