Si dimette l’amministratore unico della Seprio Patrimonio e servizi

Secondo il dimissionario Roberto Fazioli la motivazione è da ricercare nell’intromissione della politica. Il sindaco: «È stato poco attento a chi chiedeva chiarimenti sulla gestione»

Roberto Fazioli si è dimesso dall’incarico di amministratore unico della Seprio Patrimoni Servizi, la società patrimoniale del comune. Fazioli era stato nominato soltanto il mese scorso, provocando anche un certo terremoto per il modo di concepire lo sviluppo della società, basandosi soprattutto su concetti di sviluppo aziendale molto dinamici e avendo tra gli obiettivi anche quello di creare una vera e propria azienda, con i propri dipendenti per evitare di esternalizzare i lavori pubblici. Ma tutto questo sembra ora compromesso. (nella foto: Roberto Fazioli)

«Avevo un piano operativo, un progetto in cui credevo e in cui credo tutt’ora – spiega Fazioli -. Sono un tecnico, non un politico. In questo poco tempo, nell’affrontare l’incarico che mi era stato affidato, ho visto crescere dei problemi inerenti soprattutto la politica locale. Problemi che hanno creato uno stop al progetto, che sono cresciuti nel tempo e che non mi hanno permesso di raggiungere gli obiettivi prefissati. La politica locale non deve entrare nei singoli atti gestionali, così è inaccettabile».

«Non si tratta di politica – spiega il sindaco Stefano Candiani che ha dovuto accogliere le dimissioni -. Resta la stima per il lavoro svolto e per la persona che però è parsa poco attenta al rapporto con i consiglieri comunali, sia di maggioranza che di minoranza. Consiglieri che avevano solo fatto qualche richiesta di poter incontrare l’amministratore per ottenere chiarimenti sull’operato in un rapporto transitorio tra una gestione di tipo pubblico e una di tipo privato. Rimane comunque in atto il progetto che si vuole portare avanti per far crescere la Seprio Patrimonio e Servizi».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.