Si può vivere con 200 litri di acqua al giorno?

A Daverio nuovi limiti contro la siccità: ecco come rispettarli. Ordinanze contro gli sprechi in 4 comuni serviti da Aspem

Daverio, Galliate Lombardo e Azzate. E presto anche Malnate. Sono i quattro comuni a cui Aspem ha chiesto di emettere ordinanze per la riduzione dei consumi per fare fronte a una possibile mancanza di acqua. Ad Azzate, ieri sera, martedì, l’amministrazione comunale ha inviato per il paese un’auto con megafono e annunciato ai cittadini che è arrivato il momento di limitarne l’uso. Gli annunci sono stati sentiti fino a Buguggiate, tanto che un lettore di quel comune ci ha scritto, colpito dal fatto che l’allarme sia arrivato il 17 aprile. Piove poco, e la situazione di secca è comune a tutta la Lombardia, sul Po, sui laghi. Ordinanza antispreco anche a Somma Lombardo. Amsc ha consigliato a tutti i comuni serviti di dare luogo a limitazioni. La società di navigazione del Maggiore fa sapere che a Laveno e a Intra, non potrà caricare sul ponte mezzi pesanti superiori ai 380 quintali, a pieno carico, contro i 440 normalmente trasportabili.
A Daverio il sindaco Alberto Tognola prepara un’ordinanza che prevede 200 litri di acqua consumabili a persona al giorno. E proprio prendendo spunto da questa misura, abbiamo fatto una piccola e dilettantesca tabella, chiedendo a esperti e facendo un giro su internet, per capire come i daveriesi dovranno dividere i consumi nei prossimi giorni. Prendete tutto con grande beneficio di inventario e considerate un daveriese medio, in un giorno in cui non esce di casa.

Cosa facciamo tutti i giorni?

50 litri per la doccia – 150 per il bagno in vasca

8-10 litri per l’igiene personale (lavarsi le mani prima e dopo i pasti ad esempio)

45 litri per il wc

6 litri per la pastasciutta e bere + 4-6 litri lavaggio frutta e verdura (se in ammollo, di più con acqua corrente)

20-40 litri per la lavastoviglie

A questi consumi fissi, dovete aggiungere quelli variabili, a seconda delle vostre abitudini, per arrivare a 1400 litri a testa la settimana (200 al giorno)

Cosa facciamo una o due volta la settimana?

10 litri pulizia pavimenti

50-100 litri per un lavaggio con lavatrice nuova – fino a 250 con lavatrice vecchia

Prendetelo solo come uno spunto per fare i vostri conti, e anzi se volete inviateci le vostre tabelle. Considerate anche che si può riutilizzare l’acqua della doccia in un secchio per lo sciacquone (magari i primi litri che escono freddi), oppure quella della pasta scolata per pulire il lavandino, o ancora che se vi lavate i denti per tre minuti con il rubinetto aperto bruciate 30 litri. Quindi, se volete stare dentro i 200 litri al giorno, dovete stare un po’ attenti.
Buona fortuna

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.