Sono uno di Capolago e mi hanno rubato in casa

Parla una delle persone la cui abitazione è stata visitata dai ladri giovedì scorso

Egregio Direttore,

mi permeto di scriverLe queste poche righe per cercare di fornire un modesto contributo al dibattito riguardante la sicurezza in città. Sono stato "visitato" dai ladri giovedì notte (29 marzo). Abito a Capolago ma non faccio parte del gruppo di cittadini di Capolago e Cartabbia cha hanno scritto in questi giorni una denuncia pubblica per attirare l’attenzione sul problema delle rapine in villa.

Nella stessa notte in cui i ladri hanno rubato in casa mia (io e mia moglie eravamo a letto), sono state derubate la casa del mio dirimpettaio e quella del mio vicino (abito in una bifamiliare).

Il giorno dopo ci siamo recati tutti in questura per sporgere regolare denuncia.
Apprendo dai giornali nei giorni seguenti che una rapina con sequestro di persona si è verificata in una villa in zona Schiranna e che i poveri proprietari hanno passato un "brutto quarto d’ora" (diciamo così tanto per non drammatizzare troppo).

Inoltre, se io e i miei due vicini non siamo tra i firmatari della denuncia/appello a cui facevo riferimento sopra, vuol dire che nell’arco di pochi giorni i "fortunati" cittadini visitati da ospiti non invitati sono piuttosto numerosi e tutti concentrati in un’area abbastanza ristretta.

Ora, capisco che non si deve generalizzare e che se i tutori dell’ordine pubblico dicono che i dati non indicano una crescita fuori media degli episodi delittuosi gli si deve credere, mi chiedo comunque perchè di fronte ad una concomitanza di episodi come quelli accaduti in questi giorni non vi sia (almeno in apparenza) una reazione immediata.

Voglio dire: se in due o tre giorni arrivano numerose segnalazioni di furti tutti da una zona è così difficile aumentare temporaneamente il pattugliamento di questa zona? Forse, è ovvio è solo una ipotesi, la rapina della Schiranna poteva essere evitata.

RingraziandoLa porgo distinti saluti

Moreno Daverio

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.