Sport e natura: il Parco Pineta di Appiano e Tradate fa scuola

Dal 21 al 27 maggio un importante evento annunciato ieri nel corso di un convegno dall'assessore regionale Pier Gianni Prosperini

Un sì convinto "alla tutela e alla valorizzazione delle aree verdi e protette regionali, che devono essere a disposizione di tutti, e per la pratica di ogni sport". Pier Gianni Prosperini, assessore allo Sport, Giovani e Turismo della Regione Lombardia, ha introdotto così oggi, insieme all’assessore alla Qualità dell’Ambiente, Marco Pagnoncelli, i lavori del convegno  "SporteAmbiente: per approfondire come conoscere, fruire e tutelare lo sport e l’ambiente", che si è tenuto ieri presso la sede della Regione Lombardia.

Oltre al convegno, è prevista l’organizzazione (dal 21 al 27 maggio) nel Parco della Pineta di Appiano Gentile e Tradate, di un villaggio nel quale si promuoveranno gratuitamente attività sportive e laboratori didattici. Tra le attività proposte figurano l’avviamento all’atletica leggera, il "battesimo del cavallo", il golf, l’orienteering, oltre al calcio, al ciclismo e all’arrampicata.

L’iniziativa è rivolta a scuole primarie e secondarie (di primo livello), mentre nel fine settimana il villaggio sarà aperto a tutti, con un parco giochi e un’area di degustazione di prodotti tipici della zona.

"Con un territorio a disposizione che per il 25% è protetto – ha ricordato Pagnoncelli – accogliamo con favore un’iniziativa pilota che potrà essere estesa l’anno prossimo anche ad altri parchi della Lombardia". "L’obiettivo – ha proseguito l’assessore Pagnoncelli – è lanciare un segnale di attenzione verso le attività sportive, tutte le attività sportive, all’interno dei parchi. Dove accanto all’elemento naturale c’è il valore dell’identità territoriale espressione della comunità locale, e, quindi, delle sue esigenze in tema di pratica sportiva e attività per il tempo libero. Perché lo sport deve rispettare l’ambiente ma l’ambiente deve rispettare lo sport e le prerogative di ogni sportivo".

Promosso dall’Associazione per la Creazione d’Impresa nello Sport, in collaborazione con la società Hicgenus, il convegno  di ieri ha rappresentato un momento di riflessione tra le varie realtà lombarde che operano nel settore ambientale e sportivo, per approfondire temi come il rapporto tra sport e ambiente, il finanziamento dell’eco-compatibilità nello sport e la pratica sportiva nelle aree protette.

Al progetto hanno aderito Regione Lombardia, le Province di Como e Varese, il Coni regionale, l’Istituto del Credito Sportivo, varie Federazioni sportive regionali (a cui sarà affidata l’organizzazione delle attività sportive), il Parco della Pineta e i suoi 15 Comuni, l’Acquario di Genova, Ferrovie Nord, Radio Lombardia e l’Associazione onlus Sport Friends Association.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.